Ultimo aggiornamento alle 13:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il fatto

Maxi truffa di una concessionaria fantasma a Rovigo, condannato anche un cosentino

In quattro mesi raccolti 600 mila euro: offrivano supercar a prezzi stracciati, poi raccoglievano gli anticipi e non le consegnavano

Pubblicato il: 24/06/2022 – 18:51
Maxi truffa di una concessionaria fantasma a Rovigo, condannato anche un cosentino

ROVIGO Sei condanne sono state emesse oggi a Rovigo per le maxi truffe di una concessionaria fantasma di Occhiobello (Rovigo) che offriva auto di lusso a prezzi stracciati, sostenendo che arrivavano dall’estero. Poi raccoglieva acconti attorno ai tremila euro a cliente, ma non consegnava mai le super-car, che in realtà erano prese a noleggio proprio per essere esibite, Bmw, Range Rover, Porsche.
In 4 mesi la concessionaria aveva raccolto 600 mila euro. Alberto Vallese, 54 anni, di Jesolo (Venezia) è stato condannato a 9 anni. Vanni Pieretto, 48 anni di Mogliano (Treviso), Eugenia Craciun, 45 anni, romena e Marcello Boschelli, 57 anni, di Cosenza, sono stati condannati a 4 anni. Mario Zanchetta, 60 anni, di Jesolo, è stato condannato a 2 anni (pena sospesa) e Alessandro Bernardi, 58 anni, di Pescara ad un anno e 8 mesi. I fatti risalivano ai primi mesi del 2020.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x