Ultimo aggiornamento alle 21:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’intervento

Lotta alla maladepurazione, Ferrara: «Si può fare ancora molto»

Appello dell’europarlamentare per migliorare le condizioni del mare: «Contrasto agli scarichi abusivi e trasparenza nell’uso dei fondi»

Pubblicato il: 14/07/2022 – 11:49
Lotta alla maladepurazione, Ferrara: «Si può fare ancora molto»

CATANZARO «Ho sempre ritenuto quello della depurazione un tema prioritario. Tanto per la salute umana e dell’ambiente quanto perché un mare pulito equivale a turismo di qualità con relativo indotto economico». Lo afferma l’eurodeputata Laura Ferrara in tema di depurazione in Calabria che aggiunge: «Ho da tempo presentato un decalogo di proposte, che non richiedono grandi risorse economiche né stravolgimenti organizzativi o strutturali per poter essere attuate».
«Richiedono, piuttosto – sottolinea l’europarlamentare – volontà politica, rispetto per i cittadini e amore per la propria terra. Noto che alcune delle mie proposte sono state messe in campo da questa amministrazione regionale. Mi riferisco ad esempio alla gestione pubblica dello smaltimento dei fanghi, sarebbe anche utile capire come e con quali risorse la Regione intende smaltirli».
«Il censimento degli impianti depurativi – sostiene Ferrara – funzionanti e non. Il controllo del corretto svolgimento delle attività di autospurgo (tramite forze dell’ordine ed autorità competenti) e il divieto di transito nelle ore notturne, così come da qualche tempo pare sia partito il monitoraggio degli impianti di depurazione attraverso l’uso di nuove tecnologie e la partnership con i centri di ricerca».
«Ci sarebbe anche una programmazione di un piano di interventi attraverso cui colmare il deficit infrastrutturale – afferma ancora l’europarlamentare – e su questo mi auguro si proceda con assoluta trasparenza nell’uso dei fondi europei, nazionali e regionali. Sarebbe inoltre importante che l’erogazione di risorse pubbliche tenga conto delle priorità derivanti dalle procedure d’infrazione, delle eventuali ”emergenze depurative”, e che abbracci i diversi comuni costieri e montani in un quadro organico, al fine di evitare che le criticità del sistema depurativo del singolo Comune ricadano sui Comuni limitrofi virtuosi».
«Ma ancora molto si dovrebbe fare – Ferrara ricorda anche le altre azioni previste dal suo “decalogo” più volte sottoposto alle istituzioni locali -. Perché il monitoraggio e i finanziamenti a pioggia non bastano per assicurare un mare sano e pulito».
«Bisogna avviare al più presto un aggiornamento delle mappature comunali delle reti fognarie – propone – e una revisione delle stesse per acque bianche ed acque nere; il censimento ed allacciamento alla rete fognaria delle molte abitazioni e attività non ancora collettate; portare avanti con fermezza la ricerca approfondita di tutte le condotte abusive anche attraverso la mappatura subacquea completa che permetta di individuare la presenza di condotte non segnalate, volutamente occultate o danneggiate. È possibile, inoltre, introdurre nuovi sistemi di trattamento delle acque reflue, anche in via sperimentale, per i Comuni più piccoli».
«Nell’immediato, ancora – conclude – la Regione Calabria dovrebbe provvedere all’aggiornamento della banca dati sulla depurazione dedicata agli interventi per superare le procedure d’infrazione sono ben tre quelle che riguardano 174 agglomerati situati in Calabria. Un ritardo, questo, inaccettabile per evitare nuove future sanzioni e garantire ai calabresi un mare pulito e salute pubblica».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x