Ultimo aggiornamento alle 10:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il gesto

Un defibrillatore per il reparto di Psichiatria dell’ospedale di Lamezia Terme – FOTO E VIDEO

Sport e associazioni insieme per un’iniziativa di grande importanza sociale. In campo il Milan Club “Pazzagli”, “Progetto Itaca” e “Intese”

Pubblicato il: 22/07/2022 – 12:51
di Giorgio Curcio
Un defibrillatore per il reparto di Psichiatria dell’ospedale di Lamezia Terme – FOTO E VIDEO

LAMEZIA TERME L’amore per lo sport e il calcio che si incrocia con l’attenzione rivolta ai temi sociali. Una passione che è l’essenza stessa della condivisione, con un occhio rivolto a chi ha davvero bisogno. Perché rimboccarsi le maniche e agire, poi, concretamente è il passaggio successivo e fondamentale per dare un senso alle parole.

Donato un defibrillatore

Sta tutta qui, in fondo, l’iniziativa ideata dal Milan Club “Pazzagli” di Lamezia Terme che, insieme ad altre due realtà associative come “Progetto Itaca” e “Intese”. La prima nata per promuovere programmi di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione rivolti a persone affette da disturbi della Salute Mentale e alle loro famiglie, la seconda per familiari e amici di soggetti con disturbi e/o disagio psichico. Una sinergia dalla quale è nata l’idea di donare un defibrillatore al reparto di Psichiatria dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia. Una iniziativa lodevole e di grande rilevanza, un tassello in più lungo un percorso che porta alla salvaguardia e alla tutela della salute della collettività. E in questo caso in un reparto, guidato dal primario Michele Rossi, che rappresenta un’eccellenza di tutto il presidio lametino, e non solo.

«Solo un piccolo gesto»

«Ci sembrava giusto – spiega al Corriere della Calabria Riccardo Trapuzzano, presidente del Milan Club “Pazzagli” di Lamezia – dare un segnale forte verso un reparto che forse necessitava di attenzioni maggiori, ma più in generale verso tutti coloro che si impegnano nel mondo della sanità, e che sono vicini alle persone che hanno bisogno quotidianamente. Il nostro però è solo un piccolo gesto di testimonianza e di vicinanza per provare a fendere la complessità della vita». «Solo apparentemente c’è una contraddizione, in realtà coltivare le passioni è forse un modo per fendere questa complessità che poi comporta, spesso, un senso di smarrimento nella vita di ciascuno di noi».

Il defibrillatore «aumenta le percentuali di sopravvivenza»

La presenza di un defibrillatore, tanto in uno spazio pubblico quanto in un reparto ospedaliero, può essere fondamentale per garantire la sopravvivenza di un individuo in caso di necessità. «Aumenta – ci ha spiegato Alfredo Latelli, presidente dell’Associazione Calabria Cardioprotetta – le possibilità percentuali di restare in vita ma la cosa importante che noi promuoviamo e cerchiamo di divulgare tutti i giorni, è seguire dei corsi per poter prima riconoscere un eventuale arresto cardiaco, saper intervenire con le mani, saper fare la chiamata d’emergenza, e poi l’utilizzo di un defibrillatore che è poi semplice da usare, attendendo l’arrivo dell’autoambulanza».

Le associazioni

La consegna del defibrillatore è avvenuta questa mattina nel “giardino dei pensieri ritrovati”, nell’area esterne del reparto di Psichiatria, alla presenza oltre del primario, anche dei rappresentanti delle tre associazioni. Per il Milan Club, oltre al presidente Trapuzzano, erano presenti Antonio Gatto, Carlo Isabella, Giovanni Carnovale e Nicola Mazzocca; per l’associazione “Intese” il presidente Lillino Gaetano, Rosa Andricciola, Adriana Scarfone, Augusto Leone e Mario Caserta, il presidente di “Itaca” Federico Nicotera. E poi il direttore sanitario del presidio, la dottoressa Marasco, il personale medico e membri del reparto tecnico dell’ospedale lametino. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x