Ultimo aggiornamento alle 11:18
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il nodo politico

Catanzaro, si va alla “bella” per la presidenza del Consiglio comunale: ora Fiorita può tentare il colpaccio

Anche oggi “fumata nera”, giovedì con la maggioranza più bassa il nome. Interrogazione di Donato: verificare incompatibilità in Giunta

Pubblicato il: 26/07/2022 – 16:59
Catanzaro, si va alla “bella” per la presidenza del Consiglio comunale: ora Fiorita può tentare il colpaccio

CATANZARO Nemmeno la seconda è stata buona, ma anche questo era scontato alla vigilia. Il “nodo” politico dell’elezione del presidente del Consiglio comunale di Catanzaro non si sbroglia nemmeno nella seconda seduta dell’assemblea cittadina convocata per la bisogna. Nessuna intesa tra i due schieramenti e formale ma inutile liturgia dello scrutinio tra schede bianche e auto-voti per contarsi.
Se ne parlerà giovedì, verosimilmente, quando ci sarà la “fumata bianca” perché si abbassa il quorum e basterà la maggioranza semplice. Quella che al momento non hanno né la coalizione di centrosinistra del sindaco Nicola Fiorita, né quella di Valerio Donato, che sulla carta i numeri li avrebbe pure ma è lacerata al suo interno e di fatto i numeri non ce li ha. Al prossimo Consiglio comunale ci sarà dunque la “prova della verità”: i pretendenti più “gettonati” per diventare presidente del Consiglio comunale restano Gianmichele Bosco per l’area Fiorita e il “veterano” Eugenio Riccio, fedelissimo del presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso.
Non è escluso anche un accordo last minute su un nome di superamento, altrimenti giovedì ci si misurerà, e in tanti sottovoce sostengono che Fiorita possa anche prendersi pure la presidenza del Consiglio comunale confidando su possibili “franchi tiratori” attestati nell’area di Donato, area dalla quale si percepiscono già vari smottamenti, a conferma che le “anatre zoppe”, al Comune di Catanzaro, sono due. Del resto, Fiorita anche nella prima seduta del Consiglio comunale della sua era da sindaco ha lanciato segnali distensivi, e dai banchi dell’opposizione qualche riscontro è arrivato. Il “muro contro muro”, al momento, c’è soprattutto tra Fiorita e il suo competitor, Donato, che oggi ha depositato un’interrogazione nella quale chiede di verificare eventuali incompatibilità nella nomina di alcuni componenti della giunta. (c.a)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x