Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Jova Beach a Viareggio, aperta inchiesta per danno ambientale

La Procura di Lucca indaga a seguito della presentazione di un esposto da parte di un’associazione ambientalista

Pubblicato il: 23/08/2022 – 13:16
Jova Beach a Viareggio, aperta inchiesta per danno ambientale

LUCCA La Procura di Lucca ha aperto un’inchiesta sul concerto di Jovanotti, il Jova Beach Party in programma sulla spiaggia del Muraglione, a Viareggio, tra il 2 e il 3 settembre. Lo riporta il Corriere Fiorentino. Al momento, scrive il quotidiano, la magistratura ipotizza il 733 bis del codice penale, vale a dire il reato che configura la distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto.
Il fascicolo è contro ignoti e nessuna persona — almeno per il momento — è iscritta sul registro degli indagati. L’inchiesta nasce a seguito di un esposto che è stato girato anche in Procura. A questo punto è diventata automatica l’apertura di un’inchiesta per quello che viene definito come l’evento dell’estate viareggina. In Procura tutto nasce perché un’associazione ambientalista ha depositato uno studio del professor Giovanni Baccaro dell’università di Trieste relativi al «campionamento della vegetazione psammofila realizzato nell’area del Muraglione di Viareggio ad inizio agosto».
In buona sostanza, spiega ancora il Corriere Fiorentino, questo studio spiega che le piante presenti sull’arenile contribuiscono alla costruzione delle dune, ne aumentano l’altezza e le consolidano, contrastando l’erosione della spiaggia. La stessa segnalazione è stata ricevuta anche dalla Soprintendenza che ha avviato alcuni controlli.
Gli organizzatori, che hanno avuto immediatamente il via libera dal Comune di Viareggio su qualsiasi aspetto, dovrebbero presentare oggi negli uffici dell’amministrazione comunale la valutazione ambientale. Ieri, il sindaco Giorgio Del Ghingaro ha diffuso il testo di un parere di Arpat, che di fatto dà il via libera alla manifestazione di Jovanotti: la spiaggia del Muraglione non ha, secondo l’agenzia regionale, pregio tale da rischiare di essere messo in discussione dalla presenza in due giorni di 80 mila persone.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x