Ultimo aggiornamento alle 17:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

il dramma

Corigliano Rossano, 47enne muore mentre va a lavoro: era un operaio dell’indotto Enel

L’uomo ha accusato un malore nel parcheggio dei cantieri per lo smantellamento della centrale termoelettrica. Inutili i soccorsi

Pubblicato il: 24/08/2022 – 11:48
Corigliano Rossano, 47enne muore mentre va a lavoro: era un operaio dell’indotto Enel

CORIGLIANO ROSSANO Un uomo ha perso la vita mentre si recava a lavoro. Il 47enne, dalle prime ricostruzioni, pre abbia accusato un lavoro che lo ha poi condotto alla morte, dopo aver parcheggiato la sua auto all’ingresso dei cantieri della centrale termoelettrica di Corigliano Rossano. Per come conferma il sindacalista della Cgil, Andrea Ferrone, l’uomo era dipendente della società Labromare, una di quelle che si occupa della demolizione della centrale, ormai in dismissione da alcuni anni.
Sono stati i colleghi ad intervenire per primi ed a chiamare i soccorsi, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x