Ultimo aggiornamento alle 19:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

calcio

Serie D, buona la prima per il Lamezia

Parte bene l’Fc Lamezia Terme superando di misura la matricola Canicattì nella prima giornata del campionato di serie D girone I

Pubblicato il: 18/09/2022 – 18:53
di Rinaldo Critelli
Serie D, buona la prima per il Lamezia

LAMEZIA TERME Parte bene l’Fc Lamezia Terme superando di misura la matricola Canicattì nella prima giornata del campionato di serie D girone I. Ma molto lavoro attende ancora mister Novelli che, in primis, dovrà far acquisire alla sua squadra maggiore concretezza e cinismo negli ultimi sedici metri. In caso contrario l’ansia giocherà brutti scherzi, come stava accadendo oggi, col Canicattì che nel secondo tempo ha impaurito i gialloblù lametini, non rinunciando mai ad attaccare e sperando sempre nel riequilibrare le sorti. E buon per il Lamezia che prima Conti e poi Gueye, nei primi minuti della ripresa, non abbiano trovato il guizzo vincente non concretizzando due ottime occasioni. Dal canto suo però il Lamezia complessivamente è piaciuto, soprattutto per la padronanza dal punto di vista tattico e per quella maturità mostrata in vari frangenti della contesa. Certo non si possono sprecare le palle-gol della ripresa avute da Alma e De Luca. In particolare ha ben impressionato il centrocampo orchestrato da par suo da capitan Maltese e ben supportato ai lati dall’ottimo Cristiani nel primo tempo poi smarritosi nella ripresa, e da Emmanouil vero ed instancabile moto perpetuo in mezzo al campo. Così come appare trasformato, rispetto alla scorsa stagione, Terranova finalmente manovriero e più a suo agio nel cucire il gioco tra le linee, al pari di Addessi che ha poi finito la benzina nella seconda parte. Positiva anche la prova della linea difensiva con i giovani Kanoute e De Luca sugli esterni e col duo centrale Silvestri e Cadili (che brividi nella ripresa sulla palla persa contro Manfrè). Match-winner il 2001 Fangwa: arrivato dall’Eccellenza sarda (17 gol la scorsa stagione), è apprezzabile per impegno e combattività, certo se fosse più letale davanti alla porta e beh non giocherebbe in D. Suo il gol che decide il match ben imbeccato da Cristiani. Poco lavoro infine per Mataloni, certo graziato da Conti ad inizio ripresa. Bene il subentrante Alma, entrato subito nel vivo del match. Dall’altra parte un Canicattì alquanto timoroso nel primo tempo, più insidioso e libero mentale invece nella ripresa, creando più di qualche apprensione per la difesa lametina che ha sì controllato a dovere ma che davanti ad avversari più maggior spessore non può certo concedere qualche spazio di troppo visto oggi, specie se non si concretizzano le proprie di palle-gol. Pronti via e la prima occasione la costruisce il rinato Terranova che da sinistra mette dietro in area per l’accorrente Emmanouil (4’), il suo sinistro è strozzato in gola ed è facile preda della difesa siciliana. Bis di Terranova (10’) su punizione dal limite, palla sulla barriera. Al 19’ il gol che si rivelerà decisivo: Cristiani imbecca bene dalla trequarti Fangwa tutto solo davanti a Scuffia, che beffa con un piattone destro mentre il portiere sceglie l’altro angolo. 1-0 ed esultanza del pubblico di fede gialloblù. L’unico sussulto ospite arriva al 38’: cross da destra di Di Mercurio e tutto solo a centro area Cardinale in mezza girata non trova la pira giusta con Mataloni che blocca centralmente. Squadre al riposo e nella ripresa parte più pimpante il Canicattì che nel giro di sette minuti costruisce due palle gol: prima con una punizione da sinistra di Privitera che trova a centro area la spaccata di Conti, che però non dà la giusta forza e Mataloni blocca. Poi sempre da sinistra cross di Russo e svetta Gueye sul primo palo ma sulla traiettoria Cadili corregge in angolo. Il Lamezia si sveglia e Terranova (10’) costruisce un bel cross dal fondo sinistra ma Fangwa è in ritardo sul primo palo. Quattro minuti e la più bella azione del Lamezia per poco non porta al raddoppio: delizioso esterno sinistro di Maltese ad imbeccare Cristiani sulla destra, cross in corsa dal fondo e testa di Fangwa che alza la mira. Applausi! Entra Alma per lo stanco Addessi e il Lamezia sembra riaccendersi dalla trequarti in su. Proprio Alma poco dopo, servito da Emmanouil, a tu per tu con Scuffia potrebbe raddoppiare ma l’estremo ex Catanzaro si salva col piede destro. Entra l’ex Sambiase Manfrè per Tedesco e Canicattì che mostra di crederci senza però costruire granché. E’ infatti ancora il Lamezia a sprecare la seconda palla-gol dopo Alma: stavolta apparecchia Fangwa per De Luca a due passi da Scuffia, sinistro angolato ma il lungo portiere siciliano si salva deviando in tuffo in angolo. Entra anche Cunzi al pari di diversi cambi negli ospiti. Ancora Lamezia con un sinistro alto di Alma ed un angolo di Maltese che costringe Scuffia a salvarsi all’angolino. Sei interminabili sei minuti di recupero, ed ecco il fischio finale di Dini a far brindare al primo sigillo stagionale per la truppa del presidente Saladini, presente in tribuna dopo aver ammirato ieri la ‘sua’ Reggina capolista in B.

FC LAMEZIA TERME – CANICATTI’ 1-0
FC LAMEZIA T.
(4-3-3): Mataloni; Kanoute Silvestri Cadili De Luca; Cristiani Maltese Emmanouil; Terranova (33’ st Cunzi) Fangwa Addessi (16’ st Alma). A disp.: Martino, Abatneh, Zulj, Tipaldi, Borgia, Maimone, Ferreira. All. Novelli
CANICATTI’ (4-4-2): Scuffia; Di Mercurio Raimondi Conti Tedesco (20’ st Manfrè); Iezzi Sidibe (28’ st Fuschi) Privitera Cardinale (28’ st Bozzanga); Gueye (33’ st Licciardello) Russo. A disp.: Amata, Bellia, Corrado, Scopelliti, Sinatra. All. Bonfatto
ARBITRO: Dini di Città di CastelloRete: 19’ pt Fangwa
Note: giornata calda; spettatori 800 circa con rappresentanza ospite; Ammoniti: Silvestri (L), Gueye (C), Cardinale (C). Angoli 3-3. Recupero: 3’pt, 6’st. Osservato 1’ di silenzio per le vittime delle Marche.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x