Ultimo aggiornamento alle 9:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Processo Breakfast, rinvio dell’appello per Scajola. C’è un difetto di notifica

Il prossimo 14 dicembre la relazione introduttiva del presidente del collegio. In primo grado due anni di reclusione per l’ex ministro

Pubblicato il: 27/09/2022 – 13:33
Processo Breakfast, rinvio dell’appello per Scajola. C’è un difetto di notifica

REGGIO CALABRIA La Corte d’Appello di Reggio Calabria ha rinviato al prossimo 14 dicembre l’udienza del processo scaturito dall’operazione “Breakfast”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, per un difetto di notifica.
Sul banco degli accusati sono chiamati a rispondere l’ex ministro dell’Interno, Claudio Scajola, attuale sindaco di Imperia, e Chiara Rizzo, ex moglie del defunto ex deputato di Forza Italia, Amedeo Matacena, scomparso a Dubai lo scorso 16 settembre in regime di latitanza perché condannato definitivamente nel 2016 a tre anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.
Claudio Scajola, assente stamane in aula, come Chiara Rizzo, era stato condannato il 20 gennaio 2020 a due anni di reclusione (pena sospesa) per procurata inosservanza della pena nei confronti dell’ex collega di Forza Italia, mentre l’ex moglie di Matacena, dal quale ha avuto un figlio, era stata invece condannata a un anno di reclusione. Il prossimo 14 dicembre l’udienza si aprirà con la relazione introduttiva della presidente Lucia Monaco.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x