Ultimo aggiornamento alle 9:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

l’operazione

‘Ndrangheta, veterani e nuove leve: così i Farao Marincola si erano riorganizzati dopo “Stige” – NOMI

La Dda di Catanzaro ha messo in luce gli interessi del clan sui porti di Cirò Marina e Cariati, il mercato dell’ortofrutta e la filiera del pescato

Pubblicato il: 16/02/2023 – 10:46
‘Ndrangheta, veterani e nuove leve: così i Farao Marincola si erano riorganizzati dopo “Stige” – NOMI

CATANZARO Aveva assunto il monopolio di interi settori economici e commerciali della zona l’organizzazione criminale sgominata questa mattina dai carabinieri del comando provinciale di Crotone, con l’operazione che ha portato a 31 provvedimenti cautelari emessi dal gip di Catanzaro su richiesta della Dda. La cosca di Cirò, storicamente guidata dalle famiglie Farao e Marincola, in particolare, aveva assunto il controllo del mercato dell’ortofrutta e soprattutto dell’intera filiera del pescato nei porti di Cirò Marina e di Cariati.

Pescherie e pescatori sotto scacco

Le minacce erano esplicite, ma spesso, a intimidire era la notoria appartenenza alle famiglie ‘ndranghetistiche cirotane. Gli affiliati avrebbero costretto i pescatori a consegnare il prodotto ittici ai prezzi da loro imposti o addirittura a pescare solo le tipologie di pesce da loro decise, tralasciando le altre; quindi, a utilizzare i magazzini per lo stoccaggio del pescato e le attrezzature per la pesca da loro esclusivamente messi a disposizione. Gli indagati sono accusati anche di aver costretto i titolari delle pescherie di Cirò e di Cirò Marina a ricevere e ad acquistare il pesce esclusivamente da loro e a prezzi di rivendita da loro stessi decisi. Le indagini hanno poi rivelato numerosi episodi estorsivi ai danni delle attività imprenditoriali e commerciali del settore ortofrutticolo del Cirotano, con il chiaro intento di monopolizzare, sotto il profilo economico, interi settori commerciali, mediante l’apertura di nuove realtà economiche gestite dagli affiliati, da loro familiari o da altri prestanome. Sarebbe stata alterata la libera concorrenza, anche violentemente, tramite vessazioni e intimidazioni.

Colpita la cosca Farao Marincola

Le indagini dei carabinieri che hanno portato questa mattina a 31 arresti contro presunti affiliati alla cosca Farao Marincola di Cirò costituiscono la prosecuzione dell’attività sfociata nella maxioperazione antimafia denominata “Stige” del gennaio 2018 e hanno permesso di accertare che il Locale di Cirò, dopo il duro colpo subito in quella occasione, era riuscito a ricompattarsi mantenendo tutta la sua operatività. Anzitutto inserendo nel suo organigramma sia i ‘veterani’ della cosca che le nuove leve del panorama associativo locale i quali hanno potuto avvalersi, a loro volta, dei familiari di altri affiliati già detenuti, poiché’ coinvolti in precedenti operazioni di polizia. Nel corso delle indagini è emersa l’esistenza di una ‘bacinella’ a cui attingere per pagare gli stipendi agli affiliati, per sostenere economicamente le famiglie dei detenuti e corrispondere le relative spese legali, nonché’ per garantire economicamente lo svolgimento delle nozze della figlia del capo del Locale di Cirò. Per le loro attività estorsive gli affiliati avrebbero avuto a disposizione numerose armi comuni e da guerra, in parte sequestrate durante le indagini. Come già nell’operazione “Stige”, sono emersi i rapporti e le cointeressenze con gli affiliati di una speculare cellula criminale basata in Germania; così come sono stati confermati l’esistenza e i legami con la ‘ndrina Giglio attiva nel territorio del vicino comune di Strongoli, nonché le ‘ndrine di Cariati e di Mandatoriccio (Cs), entrambe subordinate al Locale di Cirò.

I nomi:

AFFATATO Vincenzo, nato a Cariati (CS)11/04/1985
AMANTEA Francesco, nato a Ciro il 30/09/1962
BRUNO Egidio Massimiliano nato a Ciro in data 11/02/1972
CALFA Nicola, nato Cariati l’11/11/1991
CALFA Ruggiero, nato a Crotone il 24/01/1996
CARIATI Giuseppe, nato a Ciro il 25/10/1961
CORNICELLO Cataldo, nato a Ciro Marina il 25/01/1979
COSENTINO Franco, nato a Ciro Marina il 06/05/1974
CRITELLI Davide, nato a Cariati il 30/07/1994
FALBO Francesco, nato a Cariati 6/05/1984
FRUSTILLO Luca, nato a Cariati il 22/12/1985
LEONETTI Rosario, nato a Cirò il 13/04/1965
LETTIERI Luigi, nato a Strongoli il 01/03/1973
MAMMOLENTI Gaetano, nato a Haan (D) il 17/01/1975
MARINCOLA Ottavio, nato a Kassel il 02/07/1987
MARINCOLA Pino, nato a Cariati 111/01/1991
MELLEA Gennaro Pierino, nato a Catanzaro I’08/01/1976
MUSACCHIO Gianfranco, nato a Cirò Marina il 7/7/1983
RIZZO Antonio, nato a Cariati il 23/05/1991
RIZZO Domenico, nato a Cariati (Cs) il 09/10/1978
RIZZO Francesco, nato a Umbriatico il 26/12/1959
ROMANO Giuseppe, nato a Ciro il 17/04/1956
SANTORO Giuseppe, nato a Cariati il 05/10/1985
SCIGLIANO Gianluca, nato a Ciro il 21/06/1979
VASAMI Luigi, detto Gino, nato a Ciro il 13/04/1962
CRUGLIANO Antonio, nato a Ciro Marina (Kr) il 09/08/1946
CRUGLIANO Francesco, nato a Ciro’ Marina (Kr il 05/08/1989
NIGRO Alessandro, nato a Cariati (CS) il 09/01/1988
PUCCI Giorgio, nato a Cirò Marina (Kr il 19/09/1973
PUCCI Luigi, nato a Cariati (Cs) il 10/09/1979
CATALDI Fabio, nato a Cirò Marina (Kr) il 03/04/1978

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x