Ultimo aggiornamento alle 6:50
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

dal parlamento

“Ripescare” Andrea Gentile: le “grandi manovre” di Forza Italia per perpetuare la dinastia cosentina

Il centrodestra sta studiando il modo per far rientrare alla Camera il figlio dell’ex sottosegretario Gentile, rimasto fuori per una manciata di voti

Pubblicato il: 25/03/2023 – 11:47
“Ripescare” Andrea Gentile: le “grandi manovre” di Forza Italia per perpetuare la dinastia cosentina

ROMA L’ultima “missione” di Forza Italia: “Salvare la dinastia (politica) dei Gentile”. Secondo quanto riporta il “Fatto Quotidiano”, forza Italia, con il supporto della Lega, si appresterebbe a modificare in corsa i criteri per la valutazione delle schede elettorali in modo da ottenere il ripescaggio alla Camera di Andrea Gentile, il figlio dell’ex sottosegretario Tonino Gentile, che ha fatto ricorso per la sua mancata elezione alle Politiche dello scorso 25 settembre nel collegio uninominale di Cosenza per circa 400 voti a vantaggio della riconfermata deputata del Movimento 5 Stelle Anna Laura Orrico. Il “Fatto Quotidiano” sostiene che il 28 marzo la Giunta delle elezioni della Camera, Giunta dove il centrodestra ha una maggioranza schiacciante, stabilirà se mantenere i criteri stabiliti nella scorsa legislatura per valutare i ricorsi elettorali oppure cambiarli facendo salvo il voto anche quando, in presenza di diverse sigle collegate al candidato all’uninominale, l’elettore abbia apposto erroneamente più croci, cosa che in questo modo agevolerebbe il ripescaggio di Gentile. In questo modo si perpetuerebbe ancora di più la “dinastia” più longeva della politica calabrese, in attività da oltre 30 anni, partendo da Pino Gentile, già sindaco di Cosenza e più volte consigliere e e assessore regionale, e dal fratello Tonino Gentile, più volte parlamentare e sottosegretario, per arrivare ai rispettivi figli, Katya Gentile, già vicesindaco di Cosenza e oggi consigliere regionale (presidente della sesta Commissione Agricoltura) allo stesso Andrea Gentile, che nel 2018 si era candidato alla Camera ma non era stato eletto ma che poi è entrato a Montecitorio con l’elezione di Roberto Occhiuto alla presidenza della Regione Calabria.  (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x