Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Migranti, l’azione legale delle ong contro l’Italia

Nel mirino la strategia di assegnare alle navi umanitarie porti molto distanti dalla zona dei soccorsi

Pubblicato il: 03/07/2023 – 8:35
Migranti, l’azione legale delle ong contro l’Italia

ROMA Un’azione legale contro la strategia messa in atto dal Governo italiano di assegnare alle navi umanitarie porti molto distanti dalla zona dei soccorsi. La annunciano le ong tedesche Sos Humanity, Sea Eye e Mission Lifeline. Alla Humanity 1, nave di Sos Humanity, che ha soccorso 199 migranti in cinque interventi, è stato assegnato il porto di Ortona (Chieti), a 1.300 chilometri di distanza. Il capitano, fa sapere la ong, «ha chiesto invano un porto più vicino per i sopravvissuti gravemente indeboliti, che hanno passato cinque giorni in mare, in parte senza cibo e acqua. La pratica dell’Italia di assegnare sistematicamente porti distanti pone un evitabile rischio alla loro salute».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x