Ultimo aggiornamento alle 22:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Le eccellenze

Capitale della cultura 2026, tre città calabresi si contenderanno il titolo

Cosenza, Cleto e Marcellinara hanno partecipato al bando indetto dal ministero della Cultura. Sono tra i 26 centri in corsa per il titolo

Pubblicato il: 05/07/2023 – 14:38
Capitale della cultura 2026, tre città calabresi si contenderanno il titolo

COSENZA Ci sono tre città calabresi candidate al titolo di Capitale della Cultura. Si tratta di Cosenza, Cleto e Marcellinara.
I tre centri fanno parte delle 26 città italiane e le unioni di Comuni che, entro il termine del 4 luglio, hanno inviato la manifestazione d’interesse per il bando “Capitale italiana della cultura 2026”.
A renderlo noto il ministero della Cultura.
Presenti 14 regioni italiane, con un’ampia distribuzione geografica da nord a sud della Nazione. Per proseguire la corsa verso il titolo, le aspiranti Capitali dovranno perfezionare la loro candidatura inviando – entro il prossimo 27 settembre – un dossier che sarà sottoposto successivamente alla valutazione di una commissione composta da sette esperti indipendenti di chiara fama nel settore della cultura, delle arti, della valorizzazione territoriale e turistica. Il dossier di candidatura dovrà contenere: un titolo; il progetto culturale della durata di un anno, inclusivo del cronoprogramma e delle singole attività previste; l’organo incaricato dell’elaborazione e promozione del progetto, della sua attuazione e del monitoraggio dei risultati, con l’individuazione di un’apposita figura responsabile; la valutazione di sostenibilità economico-finanziaria del progetto culturale proposto; gli obiettivi perseguiti. Entro il 15 dicembre, la commissione definirà la short list delle 10 città finaliste, e la procedura di valutazione – dopo l’audizione pubblica dei progetti finalisti entro il 14 marzo 2024 – si concluderà per il 29 marzo 2024 con la proclamazione della Capitale italiana della cultura 2026. L’ultima città ad essere insignita del titolo è stata Agrigento per il 2025, preceduta da Pesaro che diventerà capitale della cultura nel 2024 e da Bergamo e Brescia che sono insieme la Capitale italiana della cultura attualmente in carica per il 2023.
La prima a ottenere questo riconoscimento è stata Mantova nel 2016. Poi sono seguite Pistoia nel 2017, Palermo nel 2018 e Parma nel 2020, titolo prorogato anche nel 2021 a causa dell’emergenza Covid-19, nel 2022 è stata Procida. La città vincitrice, grazie anche al contributo statale di un milione di euro, potrà mettere in mostra, per il periodo di un anno, i propri caratteri originali e i fattori che ne determinano lo sviluppo culturale, inteso come motore di crescita dell’intera comunità.

Le città candidate

Le città che hanno presentato la domanda sono:
1. Agnone (Isernia) – Molise
2. Alba (Cuneo) – Piemonte
3. Bernalda (Matera) – Basilicata
4. Carpi (Modena) – Emilia Romagna
5. Cleto (Cosenza) – Calabria
6. Cosenza – Calabria
7. Gaeta (Latina) – Lazio
8. L’Aquila – Abruzzo
9. Latina – Lazio
10. Lucca – Toscana
11. Lucera (Foggia) – Puglia
12. Maratea (Potenza) – Basilicata
13. Marcellinara (Catanzaro) – Calabria
14. Massa (Massa – Carrara) – Toscana
15. Moliterno (Potenza) – Basilicata
16. Nuoro – Sardegna
17. Pantelleria (Trapani) – Sicilia
18. Potenza – Basilicata
19. Rimini – Emilia Romagna
20. Senigallia (Ancona) – Marche
21. Todi (Perugia) – Umbria
22. Treviso – Veneto
23. Unione dei Comuni dei Monti Dauni (Foggia) – Puglia
24. Unione dei Comuni “Terre dell’Olio e del Sagrantino” (Perugia) – Umbria
25. Unione dei Comuni Valdichiana Senese (Siena) – Toscana 2
6. Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana (Arezzo) – Toscana.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x