Ultimo aggiornamento alle 19:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’accordo

Rinnovato il protocollo d’intesa tra Emergency e l’Asp di Reggio Calabria

Destefano: «Continueremo a sostenere la popolazione vulnerabile nella Piana di Gioia Tauro»

Pubblicato il: 17/07/2023 – 11:09
Rinnovato il protocollo d’intesa tra Emergency e l’Asp di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA È stato rinnovato il protocollo d’intesa tra Emergency e Asp di Reggio Calabria per proseguire con il progetto di assistenza socio-sanitaria rivolto alle persone in stato di bisogno nella Piana di Gioia Tauro.
«Continua il nostro intervento a favore delle persone in situazioni di vulnerabilità e isolamento nella Piana di Gioia Tauro. – spiega Mauro Destefano, coordinatore del progetto di Emergency in Calabria –. Il rinnovo della collaborazione con Asp di Reggio Calabria consolida le nostre attività sul territorio dove continuiamo a essere presenti per offrire servizi socio-sanitari gratuiti e di qualità».
Attivo dal 2013, il progetto offre cure e assistenza socio-sanitaria gratuita a migranti e persone in difficoltà grazie a un ambulatorio mobile che opera nella Piana di Gioia Tauro, principalmente nell’area compresa tra Rosarno e San Ferdinando. Grazie al Polibus, Emergency riesce a raggiungere le fasce della popolazione in difficoltà, soprattutto braccianti, provenienti dall’Africa sub-sahariana, costretti a vivere in alloggi di fortuna e a ritmi di lavoro massacranti. Medicina generale, prestazioni infermieristiche, supporto psicologico, educazione sanitaria e mediazione culturale sono i servizi offerti sull’ambulatorio mobile. Inoltre nel periodo di raccolta stagionale, che prevede una maggiore presenza di braccianti sul territorio, viene garantito un servizio di medicina di base. Le problematiche maggiormente riscontrate sono legate alle condizioni precarie dei pazienti come dolori muscolo-scheletrici, dermatiti e patologie gastrointestinali.

Lo staff

Sul progetto sono presenti un infermiere, due mediatori culturali, un logista e uno psicologo volontario, oltre al medico e un ulteriore mediatore culturale durante il periodo di raccolta stagionale. La collaborazione con Asp di Reggio Calabria facilita le operazioni socio-sanitarie, agevolando l’accesso alle strutture del Ssn territoriali e permettendo di sviluppare una migliore gestione dei servizi offerti in sinergia con le istituzioni e associazioni locali. Inoltre, il rinnovo del protocollo d’intesa prevede che Eemergency possa ampliare la sua area diinterventonella provincia di Reggio Calabria. Dal 2013, in Calabria Emergency ha ricevuto 7.240 pazienti per un totale di 48.714 consulenze cliniche e di orientamento. L’intervento nella Piana di Gioia Tauro fa parte di Programma Italia: il progetto, avviato nel 2006, è nato dalla volontà di rendere concreto, per ogni individuo, il diritto alla cura sancito dalla Costituzione italiana. A oggi Programma Italia, attraverso le attività svolte in ambulatori mobili e cliniche fisse, ha rilasciato più di 533mila prestazioni. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x