Ultimo aggiornamento alle 14:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il caso

Eccezionale intervento chirurgico al Gom, operata per la quarta volta su tutte le valvole del cuore

La paziente affetta del malattia congenita era arrivata all’ospedale reggino in condizioni critiche. È stata dimessa dopo il delicato intervento

Pubblicato il: 01/08/2023 – 19:15
Eccezionale intervento chirurgico al Gom, operata per la quarta volta su tutte le valvole del cuore

REGGIO CALABRIA “È stata dimessa nelle scorse settimane una paziente di 58 anni affetta da una grave malattia congenita del cuore, la Tetralogia di Fallot, e operata con successo per la quarta volta presso la Uoc Cardiochirurgia del Grande Ospedale Metropolitano Bianchi – Melacrino – MorellI di Reggio Calabria, diretta da Pasquale Fratto.  Lo riferisce una nota. “La paziente, arrivata in condizioni critiche – in edema polmonare acuto – al pronto soccorso del Gom era già stata sottoposta negli anni, presso diversi Centri del Nord Italia, a tre interventi chirurgici in sternotomia (palliazione e correzione della cardiopatia) e a vari tentativi inefficaci di ablazione di fibrillazione atriale permanente con successivo impianto di pace-maker biventricolare e defibrillatore (Crt-D).  Durante la degenza presso il Centro Cuore reggino – prosegue la nota –  la paziente è stata sottoposta a cure mediche intensive per la stabilizzazione del grave scompenso cardiaco, dovuto al severo malfunzionamento di tutte e quattro le valvole del cuore e, successivamente, ad intervento chirurgico che si è deciso di sviluppare in due tempi: dapprima si è provveduto ad impiantare una protesi polmonare biologica trans catetere per una grave insufficienza, in modo da consentire un miglioramento del ventricolo destro, gravemente compromesso. Successivamente, ottenuta una migliore contrattilità del cuore, la paziente è stata sottoposta (quarta sternotomia) a sostituzione della valvola aortica e della valvola mitrale con protesi biologiche nonché alla riparazione della valvola tricuspide, tutte severamente insufficienti.  Il decorso postoperatorio si è svolto regolarmente e, dopo tre giorni di cure intensive presso la Uosd Cardioanestesia, guidata da Andrea  Cuccio, la paziente è stata dimessa in degenza ordinaria e successivamente a domicilio in ottime condizioni.  La Tetralogia di Fallot è una cardiopatia congenita molto comune ed è frequente operare più volte pazienti affetti da tale malattia nell’arco della loro vita. Il Centro Cuore del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria si occupa regolarmente di pazienti adulti affetti da cardiopatie congenite e la straordinarietà di tale caso è rappresentata dall’aver operato con successo tutte le valvole del cuore attraverso un percorso ibrido con un quarto intervento, in un quadro di severa cardiomiopatia”. La Direzione strategica del Gom – conclude la nota – “esprime viva soddisfazione per quanto realizzato dalla Uoc Cardiochirurgia”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x