Ultimo aggiornamento alle 16:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 9 minuti
Cambia colore:
 

i messaggi

Gratteri nuovo procuratore di Napoli: il plauso di istituzioni e politica

Una nomina che secondo i tanti intervenuti è un motivo di vanto e di orgoglio. Occhiuto: «In Calabria è stato un argine alla ‘ndrangheta»

Pubblicato il: 13/09/2023 – 16:27
Gratteri nuovo procuratore di Napoli: il plauso di istituzioni e politica

Coro di reazioni dal mondo istituzionale, politico, culturale ed economico per la nomina di Nicola Gratteri alla guida della Procura di Napoli. Una nomina che secondo i tanti intervenuti è un motivo di vanto e di orgoglio per la Calabria.

Occhiuto: «Congratulazioni a Gratteri, in Calabria è stato argine alla ‘ndrangheta»

«Congratulazioni a Nicola Gratteri per la nomina a procuratore capo di Napoli, sancita oggi dal Csm. Si tratta del giusto riconoscimento per un magistrato dalle straordinarie capacità investigative e dalle radicate competenze sulle dinamiche criminali: doti che saranno a servizio di uno dei distretti giudiziari più complessi e grandi d’Italia.
In Calabria Nicola Gratteri è stato per tanti anni un argine alla ‘ndrangheta, ha rappresentato un vero e proprio deterrente a delinquere. Ha avuto anche grandi meriti organizzativi, gestendo al meglio gli uffici della Procura e consegnando all’amministrazione giudiziaria importanti immobili oggi pienamente operativi. Spero che chi lo sostituirà a Catanzaro abbia lo stesso livello di conoscenza della nostra Regione e sappia continuare al meglio il lavoro fatto in questi anni.
A nome della Giunta che ho l’onore di presiedere e a nome dei calabresi ringrazio il procuratore Gratteri e gli auguro buon lavoro per questa nuova avventura». Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

Mancuso: «Un scelta che dà più fiducia ai cittadini nella giustizia»

«Scegliendo il Csm, per l’Ufficio inquirente più grande di Italia, una personalità con così notevole esperienza, si dà più fiducia ai cittadini nella giustizia. Al dottor Nicola Gratteri, nuovo Procuratore capo della Repubblica di Napoli, rivolgo gli auguri di buon lavoro, miei e del Consiglio regionale che mi pregio di rappresentare». Così il presidente del Consiglio regionale della Calabria Filippo Mancuso.

Gli auguri di Salvini

«Auguri di buon lavoro a Nicola Gratteri, nominato dal Csm come nuovo procuratore capo di Napoli». Così il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, in un tweet.

Biondo: «Dobbiamo essere tutti riconoscenti a Gratteri»

«La nomina del procuratore Nicola Gratteri alla guida dell’ufficio di Napoli ci riempie d’orgoglio e allo stesso tempo ci lascia un p’ di benevolo dispiacere. Questo perché le istituzioni calabresi perdono un uomo e un magistrato che, nel mettere al servizio della legalità e della Calabria gran parte della propria vita, ha subito notevoli restrizioni della stessa. Tutti quanti noi dobbiamo essere riconoscenti a questo servitore dello Stato, a quest’uomo che, con il suo lavoro, non si è mai arreso alla speranza di liberare spazi utili di democrazia, economica e sociale, in una terra troppo spesso soggiogata dallo strapotere mafioso. A Nicola Gratteri va il sentito e deferente saluto di tutta la Uil Calabria nella convinzione che, anche con il suo nuovo impegno professionale, non smetterà mai di lavorare per la legalità, la sicurezza e la libertà di tutti coloro che hanno bisogno dello Stato al loro fianco, che vogliono vivere in un Paese sempre più democratico e libero da ogni forma di schiavitù mafiosa. E chissà che in futuro non possa continuare a dare il proprio contributo al bene della sua e nostra terra». Così in una nota Santo Biondo, Segretario generale Uil Calabria.

Antoniozzi: «Mi auguro che a Catanzaro venga un procuratore degno»

«Rivolgo i miei più sinceri auguri di buon lavoro a Nicola Gratteri che assume le funzioni di procuratore della Repubblica dì Napoli, una straordinaria e difficile città che ha bisogno certamente di una magistratura inquirente forte». Lo afferma Alfredo Antoniozzi, vice capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera. «Come calabrese e come componente della commissione antimafia lo ringrazio per il lavoro fatto in Calabria – dice Antoniozzi – teso a scardinare la criminalità organizzata. La magistratura inquirente non è infallibile – aggiunge Antoniozzi – e ha sempre bisogno di una magistratura giudicante che valuti con terzietà ogni cosa, per coniugare le esigenze di garantismo e ovviamente di perseguimento dei reati. Mi auguro che a Catanzaro venga un procuratore degno del predecessore e mi auguro che anche a Cosenza, tra qualche mese, quando l’attuale procuratore andrà in congedo possa arrivare un magistrato in grado di lavorare bene in un territorio che non è facile. Non è solo la mafia il nostro nemico – conclude Antoniozzi – ma anche quella illegalità bianca che offende tanti cittadini onesti a vantaggio di altri delinquenti».

Succurro: «Il suo coraggioso impegno è stato apprezzato e premiato»

«Sono felice che il Consiglio superiore della magistratura abbia scelto il magistrato Nicola Gratteri quale procuratore di Napoli». È il commento di Rosaria Succurro, presidente della Provincia di Cosenza e sindaca di San Giovanni in Fiore, sul voto del Csm con cui Nicola Gratteri è diventato procuratore di Napoli. «Si tratta – sottolinea Succurro – di una nomina prestigiosissima quanto meritatissima: significa che il coraggioso impegno di questo grande magistrato è stato apprezzato e premiato. Al procuratore Gratteri, che ha tutta la mia stima, rivolgo i più cordiali auguri di buon lavoro, certa – conclude la presidente e sindaca Succurro – che anche a Napoli egli saprà affermare la legalità e la giustizia».

Il M5S Calabria: «Simbolo della magistratura in prima linea per la lotta alla ‘ndrangheta»

«Nicola Gratteri, simbolo della magistratura in prima linea per la lotta alla ‘ndrangheta, sarà il nuovo procuratore capo di Napoli. Un incarico prestigioso che arriva dopo anni di intensa attività antimafia in Calabria». Lo affermano in una nota i portavoce e i coordinatori del Movimento 5 stelle Calabria. «A lui – dicono – vanno i complimenti del Movimento 5 Stelle calabrese e gli auguri di buon lavoro per la nuova avventura in un contesto complesso, non fosse altro perché è l’ufficio di procura più grande del Paese, in cui, per come lo conosciamo, si dedicherà con esperienza, competenza e passione. Ma, soprattutto, – prosegue la nota – a Nicola Gratteri vanno i ringraziamenti per quanto fatto nella sua, nostra, terra. Per la dedizione, il coraggio e la determinazione mostrate nella battaglia contro la ‘ndrangheta. Senza risparmiarsi e senza paura. Ci auguriamo – concludono gli esponenti pentastellati – che chiunque prenderà il suo posto alla Procura di Catanzaro lotti con la stessa testarda ostinazione per affrancare la Calabria da un nemico sempre più pericoloso, infido e mutevole». 

Irto: «Lo ringrazio per l’incessante lavoro e per la promozione della cultura della legalità»

«L’impegno di Nicola Gratteri, da molti anni in prima linea contro la ’ndrangheta, è stato premiato dal Consiglio superiore della magistratura, che l’ha scelto come nuovo procuratore di Napoli. Mi congratulo con il magistrato calabrese e gli rivolgo i migliori auguri di buon lavoro, certo che continuerà a dare un fulgido esempio di coraggio, spirito di servizio e alto senso dello Stato». Lo afferma, in una nota, il senatore del Pd Nicola Irto, che aggiunge: «La lotta alle mafie deve essere sempre tra le priorità di tutte le istituzioni pubbliche. Ringrazio il procuratore Gratteri per il suo incessante e delicato lavoro e per la propria meritoria opera di divulgazione e promozione della cultura della legalità».

Limardo: «Ha regalato al Vibonese una nuova primavera di libertà»

«Un augurio grande ed un ringraziamento grandissimo al procuratore Nicola Gratteri, per il prestigioso ruolo che andrà a ricoprire a Napoli, la Procura più grande d’Italia, e per quanto fatto alla guida dell’ufficio di Catanzaro, regalando al Vibonese, non solo con l’inchiesta Rinascita-Scott, una nuova primavera di libertà». Lo dichiara il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo, in seguito all’ufficializzazione della notizia della nomina del procuratore Gratteri. «Al magistrato che più di tutti ha saputo cogliere il bisogno di legalità di un territorio spesso oppresso dalla cappa mafiosa, giunga il ringraziamento dell’intera città di Vibo Valentia. Una città che è tornata a respirare aria pura anche per merito dell’incessante opera di contrasto al malaffare e alla criminalità messa in atto dalle Procure e sostenuta da tutte le componenti delle forze dell’ordine, nei confronti delle quali il Comune di Vibo si è posto come interlocutore e portatore dei medesimi interessi: quelli della sicurezza, della legalità, del vivere civile, per una società più sana e libera. Siamo certi che questo lavoro proseguirà, perché la strada imboccata è quella giusta. Indietro non si torna».

De Magistris: «Gratteri è un magistrato fuori dal sistema»

«Il Procuratore Gratteri è magistrato fuori dal sistema, punto di riferimento in Italia per il contrasto alla ‘ndrangheta che è l’organizzazione mafiosa più potente d’Europa. Nicola Gratteri ha lavorato sempre in Calabria in un contesto ambientale che conosco benissimo e nel quale ci ho rimesso la toga da pm per avere individuato un sistema criminale che era arrivato sino al cuore dello Stato con il collante delle logge occulte. Fummo fermati anche perché la Procura della Repubblica di Catanzaro all’epoca era guidata da un magistrato, ben diverso da Gratteri, che invece di tutelarmi contribuì alla fine professionale con l’utilizzo dei proiettili istituzionali». Così l’ex sindaco ed ex magistrato Luigi de Magistris sulla nomina di Gratteri alla guida della procura partenopea. «Dopo tanti anni, anche grazie al lavoro del Procuratore Gratteri, persone e fatti sono stati individuati e il tempo è stato galantuomo. Guidare la Procura di Napoli è un onore e un privilegio, in un distretto che ha fatto la storia della magistratura e dell’avvocatura italiana», conclude de Magistris.

Mangialavori: «I miei più sentiti auguri»

«Al procuratore Nicola Gratteri rivolgo i migliori auguri di buon lavoro per il nuovo, prestigioso incarico che andrà a svolgere alla guida di una delle Procure più importanti d’Italia, quale è quella di Napoli». Lo afferma in una nota il deputato di Forza Italia e presidente della commissione Bilancio della Camera Giuseppe Mangialavori. «Il procuratore Gratteri, forte di un lavoro lungo decenni sempre in prima linea – aggiunge Mangialavori – porterà con sé un bagaglio di esperienza maturata in una terra bella e difficile come la nostra Calabria. Al dottor Gratteri, da cittadino calabrese prima che da rappresentante istituzionale, giungano dunque i miei più sentiti auguri».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x