Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Caro affitti per gli studenti fuori sede, l’appello del Forum Famiglie Calabria ai parlamentari

«Quadruplicare l’importo detraibile oppure renderlo deducibile. Stessa misura per i lavoratori»

Pubblicato il: 18/09/2023 – 12:11
Caro affitti per gli studenti fuori sede, l’appello del Forum Famiglie Calabria ai parlamentari

CATANZARO Costi proibitivi per gli affitti degli studenti fuori sede. Un problema che si trascina da tempo e che negli ultimi tempi pare essere diventato insostenibile. In questi giorni si è di nuovo intensificata la protesta degli studenti per il caro affitti identificata come la “protesta delle tende”. Questo sta accadendo in particolare nelle città dove è difficile trovare alloggi e comunque quando si trovano, i costi per le famiglie sono proibitivi. «Molti studenti della nostra regione – dichiara Claudio Venditti presidente del Forum Famiglie Calabria – studiano fuori e fanno i conti con affitti, che in presenza di una richiesta elevata e in mancanza di alloggi sufficienti da parte delle Università, lievitano in continuazione. Una situazione insostenibile, studenti e famiglie non riescono più a trovare una casa a prezzi abbordabili, e di fatto viene loro negato un diritto fondamentale. Questo avviene anche per chi va a lavorare in queste città che deve fare, come accade per gli studenti, i conti anche con il caro vita. Oggi – continua Venditti – le famiglie per le spese sostenute per gli affitti regolarmente registrati, che vedono i figli studiare in università  almeno a 100 chilometri rispetto al comune di residenza o 50 chilometri se si vive in una località montana o disagiata, possono detrarre,  dalla propria dichiarazione dei redditi fino a un massimo di 2.633 euro l’anno, la detrazione fiscale prevista è del 19%, un importo che è inadeguato e non fa i conti con questa emergenza ed è datato nel tempo. Di fatto si recuperano solo 500,00 euro: nemmeno un mese di affitto per una stanza. Una inezia – commenta Venditti – tenuto poi conto delle altre spese condominiali, delle utenze e il deposito cauzionale. Il Forum Famiglie Calabria fa appello ai parlamentari calabresi, affinché all’interno della Legge di Bilancio si possa prevedere almeno di quadruplicare questa soglia oppure trasformarla da detraibile a deducibile. La stessa cosa, – conclude il Forum – deve valere, senza fare ricorso all’Isee, per la detrazione/deduzione per chi lavora fuori dalla regione ed è costretto a pagare affitti elevati. E’ una misura a presa rapida che può dare un beneficio alle famiglie».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x