Ultimo aggiornamento alle 23:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’anticipazione

Flavio Stasi: «Sulla centrale, Enel o investe o la deve smantellare»

A “Telesuonano”, in onda questa sera alle 21 su L’altro Corriere Tv (canale 75), il sindaco di Corigliano Rossano

Pubblicato il: 27/09/2023 – 19:34
Flavio Stasi: «Sulla centrale, Enel o investe o la deve smantellare»

LAMEZIA TERME È Flavio Stasi, sindaco della città di Corigliano Rossano, l’ospite del secondo appuntamento di Telesuonano in onda questa sera alle 21.00 su “L’altro Corriere” (Canale 75). Intervista a tutto campo per il primo cittadino della terza città della calabria nata dopo un percorso di fusione che ha rappresentanto, e per molti versi rappesenta ancora, una scommessa per l’intera regione. «Non è stato e non è un percorso facile per me che peraltro sono ilprimo sindaco eletto della nuova città ma, rispetto a qualche tempo fa – ha osservato Stasi – si fa sempre più strada la consapevolezza di una città unica, la sfida è quella di far si che sia sempre più unita».

La puntata

Molti gli argomenti passati in rassegna con il sapore di un pre-bilancio considerato che tra un anno circa Corigliano Rossano sarà nuovamente chiamata alle urne. Intanto il costruendo ospedale della Sibaritide «sono molto preoccupato, oggi viviamo il momento più critico per la sua realizzazione, ricevo rassicurazioni dalla Cittadella regionale e non sono pessimista ma i lavori sono fermi e davanti – osserva Stasi – ci sono difficoltà amministrative forse più problematiche di quelle economiche». Altro tema particolarmente sentito quello della centrale Enel, una gigantesca infrastruttura chiusa e che spezza in due un litorale da 30 chilometri «avevamo definito un progetto condiviso sull’idrogeno, Enel ha partecipato ad un bando, lo aveva vinto ed ottenuto 14,7 milioni di euro. Con il cambio del management inspiegabilmente Enel ha fatto marcia indietro palesando dubbi sulla redditività del loro investimento.

La vicenda Enel

«Lo dico chiaramente – ha sottolineato ancora Stasi – allo stato siamo decisamente incazzati, aspettiamo il piano industriale di Enel e se non ci saranno novità non c’è dubbio che siamo pronti ad azioni forti, sulla centrale o si investe o la devono smantellare». «Per fortuna – ha aggiunto il primo cittadino – sono rimasti in piedi tutti i progetti complementari ma non c’è dubbio che Enel con superficialità ha gettato alle ortiche un progetto che era sostenibile e soprattutto condiviso da tutti, città, associazioni, sindacati e Regione Calabria». Stasi non si è sottratto poi alle domande sul rapporto con il Partito Democratico e le prossime elezioni amministrative.

Appuntamento a stasera alle 21.00 sul canale 75.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x