Ultimo aggiornamento alle 22:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

“Grandi eventi” come motore di sviluppo, al via il confronto tra player e istituzioni

Chiara Giordano: «La nostra terra ha bisogno di agire in sinergia, ovviamente il percorso non può non vedere in prima linea la Regione»

Pubblicato il: 28/09/2023 – 17:46
“Grandi eventi” come motore di sviluppo, al via il confronto tra player e istituzioni

CATANZARO Al via il tavolo di confronto permanente tra i player privati e le istituzioni per valorizzare i “Grandi eventi” internazionali di carattere culturale in Calabria. Lo start è avvenuto a Catanzaro con un’iniziativa promossa da “Armonie d’Arte”, “Ama Calabria” e “Primavera dei Teatri Festival,” iniziativa alla quale hanno partecipato tra gli altri rappresentanti della Regione con il vicepresidente Giusi Princi, l’assessore Gianluca Gallo e la dg del Turismo Antonella Cauteruccio, il Comune di Catanzaro con l’assessore alla Cultura Donatella Monteverdi e altri soggetti istituzionali. A illustrarla Chuara Gioerdano, direttore di “Armonie d’Arte”. «È ormai un processo acclarato, un fatto determinante per i territori: la Calabria – ha spiegato Giordano – sta adesso comprendendo che è così e oggi è il tentativo di strutturare, ottimizzare, stabilizzare i grandi eventi culturali internazionali di spettacolo dal vivo non commerciale. Ovviamente questo processo non può non vedere in prima linea la Regione Calabria sia come portatrice di sostegno pubblico ma anche di compagna di viaggio nella capacità di ingaggiare investitori privati di profilo nazionale e internazionale. La Calabria quindi come sempre ha la disperata necessità di agire in sinergia: questo è un appuntamento iniziale che vuole essere inclusivo, un modo per avviare un confronto serio, concreto, ineludibile, dovuto da parte nostra e delle istituzioni alla stessa Calabria. Armonie d’Arte, insieme ad altri grandi eventi, si è fatta promotrice ma questo processo riguarda davvero tutto il comparto di alto profilo. Auspichiamo che per una volta finalmente in Calabria non ci siano campanilismi e si riesca a superare l’antropologico individualismo che caratterizza questa regione e cercare di diventare competitivi nel panorama nazionale e internazionale. Il territorio secondo me – ha proseguito Giordano – risponderà benissimo perché i grandi eventi potranno creare indotto, più di quello che già creano, generando economie e anche una dimensione etica, di sviluppo socio-culturale della regione, perché siamo tutti consapevoli che la cultura è davvero una sorta di chiesa laica e forse è l’unico baluardo ad antiche e nuove barbarie». Nell’incontro  ci si è soffermati anche su come il settore culturale dei festival può e deve interagire con gli altri 2 grandi settori che qualificano la Calabria attrattiva e da esportare nel mondo, turismo ed enogastronomia. «I grandi eventi – ha sostenuto a sua volta l’assessore regionale all’Agricoltura Gianluca Gallo – sono un elemento di grande attrazione dei qualificazione dell’immagine di un territorio, sono dunque un elemento su cui puntare molto per fare in modo che con la qualità si modifichi l’immagine complessiva della Calabria al di fuori dei confini regionali e, accanto a questo, si crei anche una azione di promozione per un settore quale quello agroalimentare che in Calabria è in crescita. Un esperimento in questa direzione è stata la partecipazione della regione al Magna Graecia Film Festival». Tanti gli interventi, da Princi che ha ricordato l’impegno della Regione in questo campo, impegno che sarà sempre più rafforzato, a Domenico Barbuto, segretario generale di Agis, che ha riferito di «guardare alla Calabria con grande attenzione non solo per le tante eccellenze che ha ma anche per le sue difficoltà, e infatti quest’anno il nostro obiettivo è ridurre gli squilibri territoriali prevedendo maggiori investimenti». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x