Ultimo aggiornamento alle 0:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’INIZIATIVA

Dalla Regione 16 milioni contro il caro scuola: ecco l’avviso pubblico per le famiglie

Il governatore Occhiuto e il vicepresidente Princi presentano il sostegno economico sotto forma di voucher a partire da questo anno scolastico

Pubblicato il: 17/10/2023 – 12:34
Dalla Regione 16 milioni contro il caro scuola: ecco l’avviso pubblico per le famiglie

CATANZARO Un finanziamento di 16 milioni di euro per aiutare le famiglie calabresi a fronteggiare i rincari delle spese scolastiche, legate all’acquisto di libri, ai trasporti, a tutto il corredo scolastico, attraverso un sostegno economico sotto forma di voucher erogato direttamente alle famiglie. A prevederlo è la Regione Calabria che questa mattina ha presentato in una conferenza stampa nella sede della Giunta a Catanzaro l’avviso pubblico per l’erogazione di borse di studio per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024, a favore degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Contributi da 500 euro per ciascun studente in possesso dei requisiti

I 16 milioni di euro messi a disposizione della Regione saranno erogati in contributi da 500 euro per ciascun studente in possesso dei requisiti previsti dall’avviso. I destinatari sono gli studenti residenti in Calabria iscritti e frequentanti un istituto scolastico di secondo grado della regione appartenenti a nuclei familiari con un indicatore Isee fino a 15.748,78 euro. Saranno emanati due avvisi pubblici a valere sul Programma regionale Calabria Fesr–Fse 2021-2027 per gli anni scolastici 2022/2023 e 2023/2024 che prevedono: una prima finestra nel mese di novembre rivolta agli studenti frequentanti le classi dal secondo al quinto anno di scuola superiore; una seconda finestra a giugno rivolta anche agli studenti del primo anno. Il progetto si avvale della collaborazione di Fincalabra, che erogherà materialmente il voucher, e dell’Inps, che mette a disposizione una sua piattaforma. L’aiuto della Regione contro il “caro scuola” è stato fortemente sollecitato dal Forum delle famiglie calabresi.

La conferenza stampa

«Si tratta – ha spiegato in conferenza stampa il presidente della Regione Roberto Occhiuto – di una bella iniziativa perché è la Regione che dice agli studenti calabresi che vuole investire su di loro perché saranno loro a costruire la Calabria del futuro». Il progetto è stato elaborato in particolare dal vicepresidente della Giunta, con delega all’Istruzione, Giusi Princi, che si è detta «molto soddisfatta perché per la prima volta la Regione viene in modo così consistente incontro incontro alle famiglie calabresi per aiutarle a sostenere attraverso misure economiche adeguate il rincaro dei prezzi per la scuola. Sarà possibile soddisfare una platea di oltre 36mila studenti. Il nostro obiettivo è salvaguardare il diritto allo studio dei nostri ragazzi». A sua volta Claudio Venditti, presidente del Forum delle famiglie calabresi, ha osservato: «Abbiamo riscontrato la grande sensibilità della Regione, del presidente Occhiuto e del vicepresidente Princi, nell’accogliere le nostre richieste con questo bonus che viene incontro alle necessità delle famiglie che subiscono l’aumento dei costi per l’inflazione. Ma non ci accontentiamo e già alziamo l’asticella proponendo altre misure». Alla conferenza stampa hanno partecipato anche Alessandro Zanfino, presidente di Fincalabra, e il direttore regionale Inps, Giuseppe Greco. (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x