Ultimo aggiornamento alle 21:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

«Lamezia è sola. Ha bisogno di collaborazione, non di una campagna elettorale di un anno e mezzo»

Il disagio è crescente: ??????? ?̀ ???????????!Parliamone apertamente. Non è andata sempre così. Ci sono stati momenti idi maggiore entusiasmo, di maggiore coesione civile, di collegamento virtuos…

Pubblicato il: 26/10/2023 – 8:37
di Gianni Speranza*
«Lamezia è sola. Ha bisogno di collaborazione, non di una campagna elettorale di un anno e mezzo»

Il disagio è crescente: ??????? ?̀ ???????????!
Parliamone apertamente. Non è andata sempre così. Ci sono stati momenti idi maggiore entusiasmo, di maggiore coesione civile, di collegamento virtuoso con la Calabria e con l’Italia. E poi anche la politica: aumenta lo scollamento tra popolazione e le istituzioni con una sempre maggiore conflittualità al nostro interno. La nostra rappresentanza politica a livello nazionale regionale è molto ridotta rispetto al passato Non parlo dei problemi amministrativi per motivi di stile. Posso però sviluppare un ragionamento civile e politico. Innanzitutto diradiamo la confusione: qui, da noi, dal 2015 amministra la destra. Prima e dopo lo scioglimento del consiglio nel 2017. Con varie articolazioni. Nel secondo mandato, dopo il 2019, la scelta di nominare gli assessori con lo scopo di evitare un nuovo commissariamento non ha portato però a dei cambiamenti positivi per la città e non ha per niente attenuato la conflittualità che invece cresce ed in maniera esasperata. La città non ha bisogno di gridate e di arroganza. Lamezia ha bisogno invece di riannodare i fili di se stessa e di cercare la possibilità di una collaborazione trasparente e non trasformista tra le persone di diverso orientamento politico. Esattamente il contrario di quello che sta avvenendo. La somma di una parte dei consiglieri eletti con le liste del sindaco e di molti di quelli eletti con gli altri partiti di centro destra ha portato alla sopravvivenza dell’amministrazione Mascaro. Se ci fosse una vera saldatura di programmi e di obiettivi politici chiari, io non lo giudicherei un fatto negativo ma di chiarezza. Invece giù le bastonate e le accuse e le richieste che Mascaro faccia un passo indietro. Addirittura si è eletto un presidente dei revisori dei conti che è anche una sorta di commissario del Presidente Occhiuto per controllare il “caso Lamezia”. Insomma una lunga ed agguerrita campagna elettorale che durerà 1 anno e mezzo (salvo sorprese).
Il risultato per la nostra città sarà l’ulteriore declino. 

*ex sindaco di Lamezia Terme

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x