Ultimo aggiornamento alle 21:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il caso

Vertenza Abramo Customer Care, Fiorita ai sindacati: «Scongiurare la cassa integrazione»

Intanto il sindaco di Catanzaro insieme ai colleghi di Cosenza e Crotone Caruso e Voce chiedono a Tim la proroga del contratto

Pubblicato il: 20/12/2023 – 13:39
Vertenza Abramo Customer Care, Fiorita ai sindacati: «Scongiurare la cassa integrazione»

CATANZARO Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, e il presidente del Consiglio Comunale Gianmichele Bosco questa mattina hanno incontrato i rappresentanti sindacali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni, per confrontarsi sulla situazione relativa all’azienda Abramo Customer Care che, nei giorni scorsi, ha informato che Tim, con decorrenza 1° gennaio 2024, cesserà il contratto commerciale per le attività finora prestate. I sindacati hanno evidenziato che questa decisione del committente Tim si ripercuoterà su 493 dipendenti, tra Catanzaro, Crotone, Cosenza e Palermo, che a partire dal 1° gennaio saranno collocati in cassa integrazione a zero ore.

Fiorita: «Profondamente turbato e preoccupato»

«Sono profondamente turbato e preoccupato per la situazione che si sta sviluppando per i nostri cittadini lavoratori a seguito della decisione di Tim di cessare il contratto con l’Abramo Customer Care. Tale scelta appare come un comportamento irresponsabile che mette in grave pericolo il sostentamento di quasi 500 famiglie, non solo a Catanzaro, ma anche a Cosenza e Crotone.
Voglio assicurare ai lavoratori che non sono soli in questa battaglia. Come sindaco- ha detto Fiorita – mi impegno fermamente a stare al loro fianco e a fare tutto ciò che è in mio potere per scongiurare il rischio che queste famiglie finiscano in cassa integrazione a zero ore. Proprio per questo, faccio appello a Tim perché attui, in tempi brevi, una proroga sul contratto. L’altro appello è a tutta la comunità politica di Catanzaro, a prescindere dalle appartenenze politiche, per unirsi in questo momento critico e sostenere i nostri lavoratori. È il momento di mettere da parte le differenze e lavorare insieme per il bene dei nostri cittadini. Non possiamo permettere che le decisioni di un’azienda abbiano un impatto così devastante sulle vite delle persone».

Fiorita, Caruso e Voce chiedono a Tim la proroga del contratto»

Intanto proprio il sindaco di Catanzaro con i colleghi di Cosenza e Crotone, Franz Caruso e Vincenzo Voce hanno espresso «fortissima preoccupazione» per le sorti dei quasi cinquecento dipendenti della Abramo Customer Care, messi in cassa integrazione a zero ore dall’azienda dal prossimo 1 gennaio in seguito al mancato rinnovo delle commesse da parte di Tim. «Si tratterebbe – scrivono – di un colpo durissimo, in una regione dove gli indicatori economici e quelli relativi all’occupazione costituiscono già motivo di pericoloso allarme sociale. Il rischio di perdita secca di centinaia di posti di lavoro non può non far temere, poi, ripercussioni sugli assetti complessivi dell’azienda che potrebbero sfociare in una situazione di ben più grave portata». Fiorita, Caruso e Voce, nel dare la loro “piena e incondizionata vicinanza ai lavoratori, la cui serenità viene peraltro compromessa in un frangente particolare com’è il periodo natalizio” fanno sapere di avere «contattato presso Tim il responsabile delle risorse umane, dr. Paolo Chiriotti e la responsabile degli Affari istituzionali Sabina Strazzullo, per verificare nell’immediato la possibilità di una proroga del contratto e per chiedere al contempo un incontro urgente alla stessa Tim, da tenersi presso il ministero del Lavoro che ci aspettiamo – scrivono – sia parte attiva nella gestione della crisi». 

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x