Ultimo aggiornamento alle 18:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

I controlli

Atti osceni in luogo pubblico, denunciato un 23enne nel Catanzarese

L’operazione “Natale in sicurezza” ha coinvolto oltre 30 unità. Tra i reati lesioni personali, furto e guida in stato di ebrezza

Pubblicato il: 28/12/2023 – 14:41
Atti osceni in luogo pubblico, denunciato un 23enne nel Catanzarese

SOVERATO Nell’ambito dell’operazione “Natale in sicurezza”, i Carabinieri della Compagnia di Soverato hanno effettuato un servizio di controllo coordinato a largo raggio, in cui sono state impegnate oltre 30 unità che, mantenendo un profilo di alta visibilità, hanno pattugliato non solo Soverato ma anche i comuni delle pre-serre, ponendo sotto la lente d’ingrandimento anche la circolazione stradale e i soggetti sottoposti a misure restrittive.

Le denunce

In una prima fase delle attività, a Soverato, è stato denunciato un 46enne, poiché, a seguito di un diverbio verbale per futili motivi di vicinato, ha minacciato e colpito a mani nude un ragazzo, che ha riportato un’ecchimosi al braccio ed escoriazioni al volto. Sempre per il reato di lesioni personali sono stati deferiti in stato di libertà due coniugi, che durante un litigio ambito familiare hanno provocato escoriazioni e contusioni ad una loro parente. Sono stati, inoltre, incrementati i controlli nelle aree dei parcheggi antistanti i supermercati/esercizi commerciali, per prevenire furti con destrezza in danno di clienti, nonché per la prevenzione di furti di veicoli o a bordo degli stessi. Presidiate dai Carabinieri anche le aree nelle quali sono presenti edifici di culto, al fine di permettere ai fedeli di poter liberamente esercitare il culto in totale libertà e sicurezza.

Anche atti osceni in luogo pubblico e furti

All’esito di tali controlli, un giovane è stato denunciato per furto di un casco da motociclista, per averlo asportato dal vano sottosella di una moto parcheggiata sulla pubblica via a Soverato marina. A Davoli, un 29enne ha tentato di asportare più di 20 vasi portafiori in rame da altrettanti loculi del cimitero comunale, per poi disfarsene alla vista dei carabinieri della locale Stazione. La refurtiva è stata interamente recuperata e sequestrata; il giovane deferito in stato di libertà per tentato furto. A Cardinale, un 23enne della zona si è abbassato i pantaloni e compiuto atti di autoerotismo sulla pubblica via, in un posto abitualmente frequentato da minori, pertanto è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Un 46enne egiziano e un 20enne originario dell’India, durante i controlli nei giorni del “ponte di Natale”, sono stati deferiti a piede libero per violazione degli obblighi inerenti al soggiorno e previsti dal Testo Unico sull’Immigrazione, poiché il primo non ha esibito ai Carabinieri documenti attestanti la regolare presenza nel territorio nazionale, appurando da successive verifiche che l’uomo non aveva ottemperato all’ordine di lasciare il territorio italiano emesso dal Questore, intrattenendosi illegalmente. Il secondo ragazzo è risultato sprovvisto di regolare documento di soggiorno. Un 47enne della zona, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria dal momento che non si è presentato presso la Stazione Carabinieri del suo comune di residenza nel giorno previsto, trasgredendo le prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione personale cui è gravato.

Posti di blocco sulla strada

L’implementazione dei controlli lungo la viabilità ordinaria, con interessamento delle arterie principali e di collegamento con le direttrici per il mare e la zona collinare delle serre, ha portato alla denuncia in stato di libertà di 7 soggetti. In particolare: un 34enne e un 22enne, in due circostanze distinte e separate, sono stati sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli sprovvisti di patente di guida, poiché mai conseguita; un 67enne della zona è stato trovato ingiustificatamente in possesso di due coltelli mentre era alla guida; un 21enne, conducente della sua autovettura, sottoposto a prova spirometrica con alcotest in dotazione dai militari dell’Arma, è risultato positivo all’etanolo con un valore pari a 1,46 g/l con conseguente ritiro della patente; un 36enne del soveratese, alla guida di un’utilitaria, in conseguenza di un sinistro stradale autonomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti finalizzati alla verifica dello stato di ebbrezza alcolica e per constatare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti. La patente di guida è stata ritirata ed il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo per la successiva confisca. Un 43enne catanzarese, fermato a Montepaone alla guida dell’autovettura di un suo familiare, in palese stato di alterazione psico-fisica, è stato sottoposto ad accertamenti sanitari ed è risultato positivo per uso di “cannabinoidi”. Nell’occasione, lo stesso è risultato positivo anche all’etanolo per un valore pari a 0,6 g/l. Un 35enne è stato controllato dai Carabinieri nel comune di Satriano nonostante fosse sottoposto alla misura di prevenzione del divieto di ritorno in quel Comune. Infine, ulteriore particolare attenzione è stata posta alla lotta allo smercio e al consumo di sostanze stupefacenti, soprattutto tra i giovani, spesso causa di ancor più gravi fenomeni criminali e anche incidenti stradali. In questo ambito, 3 giovani trovati in possesso di modiche quantità di marijuana (complessivamente 9,77 g) sono stati sanzionati e segnalati alla Prefettura di Catanzaro quali assuntori.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x