Ultimo aggiornamento alle 22:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Il fatto

Appoggio chiesto alla ‘ndrangheta per le Regionali in Piemonte, Rosso «sapeva con chi trattava i voti»

Pubblicate le motivazioni della condanna in Appello dell’ex assessore regionale finito al centro dell’inchiesta “Carminius”

Pubblicato il: 14/01/2024 – 11:58
Appoggio chiesto alla ‘ndrangheta per le Regionali in Piemonte, Rosso «sapeva con chi trattava i voti»

TORINO Roberto Rosso aveva «contezza della caratura dei suoi interlocutori». L’affermazione è nella motivazione della corte d’Appello per la condanna dello scorso luglio a 4 anni e 4 mesi per l’ex assessore regionale del Piemonte ex Fdi, accusato a Torino di voto di scambio nel processo “Carminius Fenice”.
In primo grado gli erano stati inflitti cinque anni. Lo riportano alcuni quotidiani, a proposito delle 400 pagine di motivazioni, in cui viene sottolineata una contiguità con i modi di agire di Nevio Coral, ex sindaco di Leini (Torino), che ha già scontato la sua pena a 8 anni per concorso esterno.
I riferimenti sono all’accusa di avere versato denaro a Franco Viterbo e Onofrio Garcea (già condannati in un procedimento separato) in cambio di un aiuto per la campagna elettorale delle regionali del 2019. La difesa, sostenuta dall’avvocato Giorgio Piazzese, ha sempre sostenuto che Rosso non sapeva di avere a che fare con la ‘ Ndrangheta e ora ha 45 giorni per il ricorso in Cassazione.

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x