Ultimo aggiornamento alle 15:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’inchiesta

La ‘ndrangheta a Roma e il tentativo di “scalata” della cosca Alvaro alla politica

“Report” e “Il Fatto Quotidiano” ricostruiscono le infiltrazioni del potente clan di Sinopoli: nel mirino anche i Circoli delle libertà di Berlusconi

Pubblicato il: 21/01/2024 – 8:17
La ‘ndrangheta a Roma e il tentativo di “scalata” della cosca Alvaro alla politica

LAMEZIA TERME Quando la cosca di ‘ndrangheta degli Alvaro tentò la scalata al Parlamento sfruttando politici “compiacenti”. Nell’edizione odierna “Il Fatto Quotidiano” cita l’inchiesta in onda questa sera su “Report” nella quale si ricostruiscono gli affari e gli interessi delle cosche nella Capitale: in particolare i riflettori del servizio, dal titolo “Grande raccordo criminale”, vengono accesi sull’attivismo di uno dei casati ‘ndranghetisti più pericolosi, quello degli Alvaro, originari di Sinopoli, insediati da tempo a Roma. Secondo il racconto di “Report” ripreso da “Il Fatto Quotidiano” il clan – siamo nel 2008 – aveva come obiettivo quello di far eleggere al Parlamento un candidato “amico”, «e dall’altro – si legge – stringere legami con i vertici del Popolo della Libertà per sostenere l’apertura in Calabria di almeno 50 circoli delle Libertà, l’associazione nata nel 2006 per volontà di Silvio Berlusconi e affidata alla guida di Vittoria Brambilla». Secondo quanto riporta “Il Fatto Quotidiano” nella citazione di “Report” «a muoversi nell’ombra sono l’imprenditore Walter Manfredi e Giuseppe Condello, cugino di Domenico Alvaro, detto don Micu e ritenuto il capo della Locale di Sinopoli. Le informative dei Ros ricostruiscono l’attivismo di Condello e Manfredi nei mesi che anticipano le elezioni politiche del 2008. I due uomini si adoperano per organizzare un evento in Calabria e si mettono alla ricerca di sponsor per sostenere l’apertura di 50 Circoli delle libertà… La vicenda – si legge infine – ricostruisce comunque alla perfezione la profondità delle infiltrazioni politiche degli Alvaro a Roma, infiltrazioni che arrivano fino a oggi con l’istituzione della prima locale di ‘ndrangheta a Roma, affidata proprio agli Alvaro».

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x