Ultimo aggiornamento alle 18:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’anniversario

«La Calabria non ha dimenticato. Disponibili a favorire i ricongiungimenti dei superstiti»

Il presidente della Regione Occhiuto: «Mediterraneo non deve essere il cimitero dei migranti. Familiari assenti? Noi abbiamo invitato tutti»

Pubblicato il: 26/02/2024 – 12:25
«La Calabria non ha dimenticato. Disponibili a favorire i ricongiungimenti dei superstiti»

CATANZARO “La Regione Calabria svolgerà tra poco una manifestazione di commemorazione in ricordo delle vittime della strage di Cutro. Abbiamo raccolto in una Glass House i resti del naufragio, i segni di questa tragedia, perché la Calabria non ha dimenticato”. Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, intervistato da TgCom24.  ”Sono molto orgoglioso – ha proseguito Occhiuto – di governare una Regione che l’anno scorso dimostrò all’Italia e all’Europa quanto sia solidale, una terra che è sempre solidale con i migranti. Ogni giorno ne sbarcano tantissimi in Calabria, e i sindaci e le comunità locali li accolgono sempre con spirito di solidarietà e umanità straordinari. Quando si parla di immigrazione si parla di vite, di vite spezzate. E io come presidente della Regione Calabria vorrei davvero che tutta la comunità politica, al di là delle sensibilità e delle appartenenze, prendesse coscienza che il Mediterraneo non può essere il cimitero dei migranti”.

«Disponibili a favorire i ricongiungimenti»

“Dal Viminale mi è stato detto che ci sono molti superstiti che avrebbero titolo ad avere il ricongiungimento con i propri familiari, per la precisione sono undici. La Regione non ha competenze dirette, ma se dovesse essere utile e i familiari lo ritenessero utile, io sono disposto a favorire questa occasione di chiarezza anche con i familiari delle vittime”, ha poi detto a Cutro – riporta l’Adnkronos – il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, durante la presentazione della ‘Glass House’ per ricordare le vittime del naufragio.

«Familiari assenti? Noi abbiamo invitato tutti»

“Noi abbiamo fatto degli inviti pubblici, sono stati invitati anche loro oggi”. Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto – sempre secondo quanto riporta l’Adnkronos – rispondendo ai giornalisti che gli chiedono come mai alla cerimonia per ricordare le vittime del naufragio di Cutro non fossero presenti i familiari delle vittime. “Abbiamo fatto la commemorazione invitando tutti quelli che volevano intervenire – dice – nei confronti dei familiari delle vittime la Regione è stata subito molto ospitale. L’anno scorso i familiari delle vittime furono sostenuti dalla Protezione civile regionale e soprattutto dalla comunità dei calabresi”. E ha parlato di un progetto che prevede un “accordo con gli imprenditori per formare i migranti superstiti, non solo di Cutro ma di tutti coloro che vengono accolti in Calabria affinché potessero lavorare nelle aziende dell’edilizia calabrese. E’ un progetto che ha permesso di potere inserire diversi migranti nel mondo del lavoro”.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x