Ultimo aggiornamento alle 20:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

calcio serie B

Dopo la vittoria nel derby inatteso tonfo del Catanzaro: la Reggiana passa al Ceravolo

A decidere un’autorete di Fulignati nei primi minuti del primo tempo. Frenata dei giallorossi dopo una striscia positiva di risultati

Pubblicato il: 09/03/2024 – 18:30
Dopo la vittoria nel derby inatteso tonfo del Catanzaro: la Reggiana passa al Ceravolo

CATANZARO  Improvviso e imprevisto tonfo interno del Catanzaro, che nell’ultimo turno del campionato di serie B perde contro la Reggiana per 1-0: a decidere la gara al 12esimo del primo tempo un’autorete di Fulignati, che ferma dunque la serie di risultati utili dei giallorossi e smorza l’entusiasmo dopo la vittoria nel derby contro il Cosenza di domenica scorsa, rallentando la corsa ai playoff. Partita ostica per il Catanzaro, che nella ripresa ha provato a riacciuffare la Reggiana sfiorando più volte il pari ma non trovandolo.
Al Ceravolo si arresta la serie positiva del Catanzaro sconfitto di misura per 1-0 da una Reggiana solida e cinica. Prima frazione di gioco che vede la squadra di casa, con la medesima formazione vittoriosa la scorsa settimana nel derby contro il Cosenza, come al solito imporsi per il possesso palla, ma senza riuscire a capitalizzare serie occasioni da rete. Anzi, a passare in vantaggio è la Reggiana al minuto numero dodici, con un’azione che si sviluppa sulla fascia sinistra e porta Girma al tiro rimpallato dal palo sulle spalle del portiere Fulignati, autore dello sfortunato autogol. I giallorossi abbozzano una reazione poco lucida, con qualche azione individuale che si infrange contro il muro difensivo degli emiliani, bravi a non concedere alcuno spazio a Iemmello e compagni. Nel secondo tempo, il Catanzaro parte forte con il cambio immediato di Biasci al posto di Ambrosino, ma il copione della partita non cambia. La Reggiana non si disunisce e riesce a tenere in piedi il risultato mantenendosi compatta e senza, di fatto, soffrire troppo le sortite offensive dei padroni di casa. Anche i cambi non modificano l’inerzia del gioco. Con questa sconfitta il Catanzaro ferma la sua scalata verso i posti alti della classifica, mentre la Reggiana, dopo tre pareggi, fa un balzo in avanti nella corsa ai play-off. (Foto tratta dalla pagina facebook del Catanzaro Calcio)

La giornata

La Cremonese vince lo scontro diretto con il Como e vola in classifica consolidando il suo secondo posto. Dopo il successo a Modena, la squadra di Stroppa batte allo Zini i lariani costretti a giocare in dieci per ottanta minuti. La formazione di Roberts resta in dieci al 13′ a causa di un bruttissimo intervento di Strefezza sul ginocchio di Vazquez, con Camplone che richiamato al Var estrae il rosso. Il vantaggio dei grigiorossi arriva al 43′: palla in area, Coda interviene prima di Odenthal, ma la sfera si alza e il difensore la schiaffeggia con la mano. Per il direttore di gara è penalty, che Coda trasforma. Nella ripresa, al 22′ il pari del Como con Da Cunha si calcio di punizione. A due minuti dalla fine, però, arriva la rete del successo per la Cremonese: Vazquez allarga in area per Zanimacchia che scarica il destro nell’angolino. Al Ceravolo si arresta la serie positiva del Catanzaro sconfitto di misura per 1-0 da una Reggiana solida e cinica, a cui basta un autogol di Fulignati, sfortunato su una conclusione di Girma. Pari senza reti tra Cosenza e Cittadella. I veneti interrompono la striscia di otto ko consecutivi. I silani deludono ancora una volta ed escono tra i fischi del pubblico. La seconda vittoria di fila in trasferta rilancia in chiave salvezza la Feralpisalò che passa al 91′ con merito a Modena acuendo la crisi nera della squadra di Bianco, una vittoria in 14 gare, uscita fra i fischi dei suoi tifosi. Vantaggio dei canarini con Abiuso, poi il ribaltone dei lombardi con Di Molfetta e un rigore di Butic. Sempre dagli undici metri il pari di padroni di casa con Palumbo, ma al 91′ altro rigore per la Feralpi, La Mantia non sbaglia. Con un gol nel finale di Moreo il Pisa piega per 1-0 la Ternana e si porta in zona playoff per la prima volta nella stagione. Infine, con una doppietta di Verde lo Spezia conquista tre punti pesantissimi in chiave salvezza, piegando 2-1 il Sudtirol, a cui non basta il solito Casiraghi (rigore). Ieri la vittoria del Parma per 2-1 nell’anticipo del Tardini contro il Brescia, domani Venezia-Bari e Lecco-Palermo, lunedì il posticipo tra Sampdoria e Ascoli. 

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x