Ultimo aggiornamento alle 15:48
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

calcio serie b

Cosenza show al Mapei Stadium: poker alla Reggiana e tre punti dal sapore di salvezza

Prova maiuscola della squadra di Viali. D’Orazio, Tutino e un ritrovato Forte (doppietta) stendono i padroni di casa

Pubblicato il: 19/04/2024 – 22:43
Cosenza show al Mapei Stadium: poker alla Reggiana e tre punti dal sapore di salvezza

REGGIO EMILIA Un Cosenza superlativo, come poche volte, forse mai, si era visto in questa stagione, espugna il “Mapei Stadium” di Reggio Emilia battendo 4-0 la Reggiana di Alessandro Nesta e si avvicina alla salvezza. Una prova maiuscola quella offerta dai ragazzi guidati da William Viali, grazie anche a un atteggiamento tattico propositivo e a un ritrovato coraggio. Protagonista della partita ancora una volta Gennaro Tutino, autore dell’assist al bacio per il vantaggio rossobù siglato da capitan D’Orazio e del raddoppio, poco dopo aver colpito l’ennesimo palo del suo torneo. Ma, stavolta, oltre alle giocate dell’attaccante napoletano, c’è da segnalare anche la prova di Francesco Forte, bomber (per una sera) ritrovato con una doppietta nel secondo tempo che ha chiuso il confronto tra le due squadre. I gol del numero dieci romano coinvolto nell’inchiesta della Procura federale sul caso calcioscommesse di Benevento, sono stati accolti con grande entusiasmo dall’intera squadra rossoblù che ha avvolto il compagno di squadra in un grande abbraccio. Per il Cosenza ritorno alla vittoria dopo ben otto partite (davanti a più di 800 tifosi rossoblù), la prima da quando Viali è tornato a sedere sulla panchina dei Lupi. Gara mai in discussione: due reti nel primo tempo e due reti nella ripresa per i silani. Sblocca D’Orazio di testa, sovrastato nell’occasione Fiamozzi. Il raddoppio porta firma di Tutino con un destro a giro sul secondo palo. Nella ripresa la Reggiana non punge, il Cosenza difende e riparte: Forte, da poco entrato in campo, nel finale trova due gol, prima mettendo in rete dopo un calcio di punizion di Calò (ennesimo assist per lui) e poi con un sinistro da fuori deviato da Marcandalli. (fra.vel.)

Il tabellino

REGGIANA (3-4-2-1): Satalino 6; Sampirisi sv (15’pt Romagna 5.5), Rozzio 5.5 (33’st Varela 5), Marcandalli 5; Fiamozzi 5, Cigarini 5.5, Kabashi 5, Pieragnolo 5.5 (17’st Pajac 6); Antiste 5 (1’st Gondo 5.5), Melegoni 5 (17’st Portanova 5.5); Okwonkwo 4.5. In panchina: Sposito, Motta, Vido, Reinhart, Libutti, Blanco, Pettinari. Allenatore: Nesta 4.5. 
COSENZA (3-5-2): Micai 6; Meroni 6.5, Camporese 6.5, Venturi 6; Marras 6, Zuccon 6 (23’st Voca 6), Calò 6.5, Antonucci 6 (23’st Praszelik 6), D’Orazio 7 (32’st Frabotta sv); Tutino 7 (32’st Forte 7.5), Mazzocchi 5.5 (40’st Canotto sv). In panchina: Marson, Fontanarosa, Cimino, Gyamfi, Crespi, Viviani, Florenzi. Allenatore: Viali 7.5.
ARBITRO: Sozza di Seregno 6.
RETI: 6’pt D’Orazio, 44’pt Tutino; 37′ e 45’st Forte.
NOTE: serata non troppo fredda, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 9975 (di cui più di 800 provenienti da Cosenza) per un incasso lordo di 107.409,69 euro. Ammoniti; Marras, Venturi, Voca, Praszelik. Angoli: 6-4 per la Reggiana. Recupero: 2′; 3′. 

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x