Ultimo aggiornamento alle 15:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

lo scontro nella sanità

«Siete irriconoscenti». La perenne incomunicabilità tra Occhiuto e i burocrati ministeriali

Nella riunione del Tavolo Adduce di gennaio il presidente fa mettere a verbale le sue rimostranze contro i tecnici di Mef e Salute. Che replicano

Pubblicato il: 19/04/2024 – 12:29
«Siete irriconoscenti». La perenne incomunicabilità tra Occhiuto e i burocrati ministeriali

CATANZARO Proprio non si “prendono”, il governatore e commissario della sanità Roberto Occhiuto e i tecnici dei ministeri affiancanti. Due visioni che si scontrano, quasi irrimediabilmente: quella politica del presidente della Regione che da diverso tempo chiede un approccio meno ragionieristico e dall’altro la visione fredda e asettica dei burocrati ministeriali, ossessionati in effetti dai numeri, che peraltro hanno la loro importanza. Un’incomunicabilità che si è sostanziata anche in una formale lettera di protesta di Occhiuto e che – in modo assolutamente inedito – si è sostanziata anche nella penultima riunione del cosiddetto Tavolo Adduce, la verifica interministeriale dell’attuazione del piano di rientro, riunione tenuta a fine gennaio.

Il verbale del Tavolo Adduce

Lo si evince dal verbale del Tavolo, nel quale a un certo punto si annota.: … Il Commissario ad acta chiede di verbalizzare una sua dichiarazione (che si riporta nel presente verbale in sintesi, non essendo pervenuto il relativo testo): afferma che accoglie con soddisfazione l’individuazione da parte del Ministero della salute di segnali di miglioramento nell’erogazione dei Lea, mentre lamenta come da parte dei rappresentanti del Mef si mantenga un atteggiamento che non lascia spazio al riconoscimento degli sforzi che la gestione commissariale sta compiendo, considerato il grave stato in cui il Servizio sanitario regionale versava all’inizio dell’attuale gestione commissariale». Poiché nel verbale l’ultima parola di fatto spetta ai tecnici (altro aspetto che Occhiuto non gradisce), ecco la replica: «…Il coordinatore del Tavolo tecnico, rappresentante del Mef, respinge tale contestazione richiamando quanto già discusso nella riunione del 18 settembre 2023 circa la natura esclusivamente tecnica del monitoraggio dei conti e delle verifiche condotte dai Tavoli al cui interno vi è anche il Mef nel loro ambito e circa i conseguenti contenuti dei verbali di riunione che, per tutte le regioni in modo identico, riportano valutazioni sullo stato dei conti e sull’avanzamento dei piani di rientro, per le regioni interessate, evidenziando, in caso, eventuali criticità rispetto agli adempimenti attesi e dando prescrizioni, ma dando anche atto, quando intervengono, delle risoluzioni di questioni precedentemente oggetto di osservazione». Questo è il clima: migliorerà? (c. a.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x