Ultimo aggiornamento alle 12:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

calcio serie B

L’attesa del Cosenza sul duo Gemmi-Tutino. Ma le parole di Viali infiammano la piazza

In città sono giorni di chiacchiere e incontri rinviati. Intanto il tecnico parla delle ambizioni di Guarascio: «Vuole la A, magari col nostro bomber»

Pubblicato il: 22/05/2024 – 9:40
L’attesa del Cosenza sul duo Gemmi-Tutino. Ma le parole di Viali infiammano la piazza

COSENZA Nell’ambiente pallonaro bruzio si vivono giorni di attesa interminabili. Per carità, giorni di quiete su cui tutti in città poco più di un mese fa avrebbero messo la firma, ma pur sempre interminabili e privi di brio. Con netto anticipo rispetto alle ultime primavere, si parla insistentemente dell’eventuale rinnovo del direttore sportivo in scadenza, senza il quale è impossibile solo immaginare il Cosenza del futuro. Gemmi sì, Gemmi no è il tormentone del momento, non quanto quello irraggiungibile riguardante il riscatto dal Parma di Gennaro Tutino, ma comunque ai primi posti della classifica di interesse collettivo. Da giorni si dice e si scrive che l’incontro tra il ds e il patron Eugenio Guarascio avverrà a breve, forse domani, al massimo la prossima settimana. Poi, però, come già avvenuto in passato con i vari Trinchera e Goretti, quell’incontro si rimanda o non era stato proprio programmato. Ma al di là delle chiacchiere da bar che spesso nel calcio diventano autorevoli, credibili e spendibili per riempire pagine rimaste bianche causa fine del campionato, resta il fatto che quello della riconferma di Gemmi o meno appare il vero nodo su cui battere. Perché è proprio dalla sua permanenza in riva al Crati che potrebbe dipendere il futuro di molti calciatori rossoblù, partendo da Tutino fino ad arrivare a quelli in scadenza di contratto. Pensiamo ad esempio a Meroni, Voca, Gyamfi e Marson. Soprattutto il primo attende novità proprio su Gemmi per capire se gli verrà chiesto di rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno e a quali condizioni. Le offerte al difensore non mancano, ma un progetto simile a quello dell’annata appena conclusa, magari con qualche certezza in più di poter puntare ai playoff, potrebbe spingerlo a restare a Cosenza insieme a Micai, D’Orazio, Camporese, Venturi, Cimino e Martino che hanno un contratto pluriennale con il club. Di certo, mantenere l’ossatura di quella che alla fine del torneo si è rivelata una delle difese meno battute, sarebbe un buon punto di partenza per il tecnico William Viali. Inevitabile dire che la decisione di Gemmi, su cui ha messo da tempo gli occhi l’ambizioso Spezia (e che a Cosenza si trova bene nonostante qualche critica mal digerita), dipenderà proprio dai programmi societari. La tifoseria chiede a gran voce un netto salto di qualità rispetto al passato e al famoso millimetro in più di quest’anno, ciò vuol dire che ci si aspetta quantomeno un 2025 da playoff. Se con (difficile ma non impossibile) o senza Tutino, sarà sempre il pensiero guarasciano a deciderlo. La speranza è che il tutto avvenga in tempi rapidi. Per ora bisogna fare affidamento sulle parole di William Viali che in un’intervista rilasciata al sito gianlucadimarzio.com, oltre ad ammettere di attendere l’ufficialità sulla permanenza di Gemmi a cui è molto legato, ha rivelato che il progetto di Guarascio è quello di puntare alla serie A («il presidente ha questa ambizione», ha detto l’allenatore), regalando alla città la riconferma di Gennaro Tutino («dipenderà da tanti aspetti – ha spiegato sempre Viali – sarebbe fondamentale anche per dare un segnale di voler continuare a crescere»). Sarà davvero così? (fra.vel.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x