Ultimo aggiornamento alle 9:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la finale

Tripletta di Lookman, l’Atalanta vince l’Europa League

La “Dea” batte 3-0 gli “invincibili” del Leverkusen. E’ la prima volta che un club italiano conquista il trofeo. Un pizzico di Calabria nella vittoria

Pubblicato il: 22/05/2024 – 22:52
Tripletta di Lookman, l’Atalanta vince l’Europa League

DUBLINO Oltre 8mila supporters atalantini hanno raggiunto Dublino per l’appuntamento con la storia. I tifosi dell’Atalanta esultano al termine dei 90 minuti, i neroazzurri di Gasperini (ex allenatore del Crotone) fanno la storia e in un solo colpo vincono l’Europa League (mai nessuna squadra italiana era riuscita a conquistare il trofeo) e battono gli “invincibili” del Bayer Leverkusen. I tedeschi guidati da Xabi Alonso non avevano mai perso in questa stagione, prima di questa sera. Apoteosi orobica in una notta irlandese che l’allenatore atalantino non dimenticherà mai. Il suo primo trofeo, dopo tre finali di Coppa Italia perse e dopo otto stagioni vissute sempre a ritmi altissimi, lanciando giovani talentuosi, rigenerando calciatori in difficoltà e proiettando la “Dea” in una dimensione mondiale. Nella vittoria 3-0 del club bergamasco c’è anche un po’ di Calabria, il preparatore atletico infatti è Domenico Borrelli, crotonese doc e fidato collaboratore di Gasperini sin dai tempi in cui il tecnico sedeva sulla panchina degli squali rossoblù.

La partita

I neroazzurri partono fortissimo e nel primo tempo chiudono i giochi grazie ad un super Lookman. L’attaccante africano è scatenato e infila una doppietta nel giro di pochi minuti mandando al tappeto la difesa avversaria. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 2-0 per gli uomini del Gasp, che nella ripresa non mollano e continuano a martellare gli avversari pressandoli in ogni zona del campo e costringendo gli uomini di Xabi Alonso alla resa. Lookman, sempre lui, al 75esimo prima ubriaca un difensore della retroguardia tedesca e poi spara un missile di sinistro che si infila sotto l’incrocio, alle spalle di un incolpevole portiere. La gara si chiude con la terza perla del nigeriano. L’arbitro fischia, l’Atalanta esulta. La Dea ha vinto!
(redazione@corrierecal.it)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x