Ultimo aggiornamento alle 8:29
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La decisione

Maltrattamenti fisici e psicologici sulla compagna a Schiavonea, condannato 42enne

Il tribunale di Castrovillari ha inflitto 3 anni e sei mesi di carcere al carnefice. L’uomo avrebbe bruciato anche la casa della sua vittima

Pubblicato il: 26/05/2024 – 12:02
Maltrattamenti fisici e psicologici sulla compagna a Schiavonea, condannato 42enne

CORIGLIANO-ROSSANO Maltrattava la compagna con violenze fisiche e psicologiche e gli incendiava la casa di abitazione. Con questa accusa un 42enne è stato condannato a tre anni e 6 mesi senza benefici e rigettata allo stato la richiesta di scarcerazione. È stata così posta la parola fine ad una storia di soprusi, violenza e vessazioni ai danni di una donna con due figlie. Il Tribunale di Castrovillari, accogliendo le richieste avanzate dal PM e dal collegio di parte civile formato dagli avvocati Ettore Zagarese, Nicoletta Bauleo ed Umberto Tarantino, ha condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione e al risarcimento del danno in favore della parte civile B.E. di 39 anni, costituitasi in proprio e quale genitrice esercente potestà sulle figlie minori, il quarantaduenne coriglianese D.V.A. per il quale il Giudice ha nuovamente rigettato la richiesta di scarcerazione confermando, così, la misura cautelare in carcere.   

La vicenda


D.V.A. nel mese di giugno del 2022 era stato già destinatario della misura cautelare del divieto di avvicinamento all’ex compagna e convivente, madre dei loro due figli, per il reato di maltrattamenti in famiglia emesso dal Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica.  L’uomo, però, non si era mai rassegnato alla separazione e tredici mesi dopo aveva messo in atto anche un piano distruttivo e criminoso. Incendiario. Introdottosi, infatti, nell’abitazione abitazione dell’ex e delle loro bambine le aveva dato fuoco rendendola inabitabile.
Il tutto avveniva nel mese di luglio 2023 in contrada Giannone, una propaggine della popolosa frazione Marina di Schiavonea, a Corigliano-Rossano. A spegnere le fiamme che si sono levate alte al cielo erano accorsi i vigili del fuoco ed intervenute pure le forze di polizia. Ai fatti era seguito l’arresto di D.V.A. al quale veniva applicata la misura cautelare del carcere, misura questa confermata anche dopo l’emissione della sentenza di condanna emessa al termine di un’articolata istruttoria.

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x