Ultimo aggiornamento alle 13:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il provvedimento

Per la sanità calabrese un “tesoretto” da 60 milioni. Obiettivo: migliorare l’assistenza

La struttura commissariale distribuisce ad Asp e Ao il “contributo di solidarietà” previsto dal Decreto Calabria – LE CIFRE PER SINGOLA AZIENDA

Pubblicato il: 03/06/2024 – 13:47
Per la sanità calabrese un “tesoretto” da 60 milioni. Obiettivo: migliorare l’assistenza

CATANZARO Sessanta milioni di euro, distribuiti alle aziende sanitarie e ospedaliere per migliorare i servizi e la qualità dell’assistenza. Con proprio decreto il presidente della Regione Roberto Occhiuto, nella qua qualità di commissario della sanità calabrese, ha disposto l’erogazione del “contributo di solidarietà” per l’anno 2021, vale a dire il “tesoretto” previsto dal cosiddetto “Decreto Calabria”, la legge nazionale che prevede misure urgenti per l’emergenza Calabria: la legge prevede che l’erogazione del contributo di solidarietà è subordinata all’approvazione da parte della Regione del Programma operativo 2022-25, programma varato nei mesi scorsi dalla struttura commissariale. «La Regione Calabria con la redazione del Programma operativo 2022-2025 – si legge nel decreto di Occhiuto, sottoscritto dai due sub commissari Iole Fantozzi ed Ernesto Esposito – descrive una serie di obiettivi riconducibili prevalentemente al miglioramento dei livelli essenziali di assistenza – Lea in ambito sanitario e al raggiungimento degli obiettivi economico-finanziari».

Per la Regione «è opportuno subordinare l’assegnazione delle risorse in oggetto al miglioramento delle performance delle Aziende del Servizio sanitario regionale relativamente agli indicatori previsti dalla griglia dei livelli essenziali di assistenza nonché ai risultati conseguiti in termini di volumi di produzione sanitaria». Ai fini dell’assegnazione delle risorse il decreto ha individuato due criteri: miglioramento della performance di tutti gli indicatori Lea Core 2023 rispetto all’anno 2022 e produzione sanitaria 2023. Per quanto riguarda la distribuzione dei 60 milioni del “contributo di solidarietà”, all’Aou Dulbecco di Catanzaro è assegnata la quota maggiore (10,5 milioni), seguono l’Asp di Reggio (9,227 milioni) e quella di Cosenza (9,163 milioni), l’Asp di Vibo (4,970 milioni) e l’Asp di Crotone (4,078 milioni) e infine le aziende ospedaliere di Reggio (7,3milioni) e Cosenza (6,9 milioni). (c. a.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x