Ultimo aggiornamento alle 22:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la novità

Svolta per lo scalo di Lamezia: ecco l’avviso per realizzare l’hangar per la manutenzione degli aerei

Sacal pubblica la manifestazione di interesse annunciata nei giorni scorsi dal Corriere della Calabria. Avviata anche la procedura per l’aumento di capitale della società

Pubblicato il: 14/06/2024 – 12:17
Svolta per lo scalo di Lamezia: ecco l’avviso per realizzare l’hangar per la manutenzione degli aerei

LAMEZIA TERME Nuovo impulso alla crescita dell’aeroporto internazionale di Lamezia Terme, destinato a un futuro sempre più baricentrico nel sistema dei trasporti in Italia. In tempi record rispetto a quanto annunciato nei giorni scorsi dal presidente della Regione Roberto Occhiuto (qui l’anticipazione del Corriere della Calabria), la Sacal ha pubblicato una manifestazione di interesse destinata ad aprire scenari rilevantissimi per il futuro dello scalo lametino: in particolare la società guidata dall’amministrative unico Marco Franchini ha deciso di attivare una procedura di selezione per l’affidamento in subconcessione di spazi nell’aeroporto di Lamezia Terme da destinare alla realizzazione di hangar per la manutenzione di aeromobili di categoria Icao C. Per comprendere la portata di questo passaggio, si deve far presente che un hangar di questo tipo in Italia esiste solo all’aeroporto Orio al Serio di Bergamo, uno degli scali con il maggiore volume di traffico in tutt’Italia: è abbastanza superfluo evidenziare che la realizzazione di una struttura del genere anche a Lamezia Terme potrebbe determinare un consistente aumento di voli e di rotte nello scalo calabrese.

Franchini e Occhiuto

L’annuncio di Occhiuto

«Si tratta di un modo – come avviene a Bergamo – per avere stabilmente rotte aeree facendo divenire Lamezia un hub per la manutenzione e un Academy per piloti”, aveva infatti detto nei giorni scorsi il governatore Occhiuto anticipando la pubblicazione della manifestazione di interesse da parte dell’amministratore unico di Sacal Franchini, pubblicazione dunque avvenuta a stretto giro di posta. Per quanto riguarda l’avviso, si specifica che «Sacal intende affidare in subconcessione» gli spazi aeroportuali ad operatori economici che, oltre ai requisiti generali previsti dalla legge abbiano anche «una comprovata esperienza (almeno triennale) nella gestione di attività similari in altri aeroporti italiani o internazionali»: gli operatori interessati hanno tempo fino al 26 giugno per presentare la manifestazione alla subconcessione. Non è questa, peraltro, l’unica novità che si riscontra in questo settore: nei giorni scorsi infatti la Sacal ha avviato le procedure per l’aumento di capitale e quindi, prevedibilmente, per un aumento degli investimenti da parte della società che ha in gestione i tre aeroporti calabresi a partire dallo scalo internazionale di Lamezia Terme. (c. a.)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x