Ultimo aggiornamento alle 15:29
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’affondo

Grillo: «Conte? Berlusconi da morto ha preso più voti»

L’attacco del fondatore M5s: «Mi fa tenerezza»

Pubblicato il: 18/06/2024 – 12:17
Grillo: «Conte? Berlusconi da morto ha preso più voti»

ROMA «E’ un momento storico, ho incontrato Giuseppe Conte, mi ha fatto un po’ tenerezza: ha preso più voti Berlusconi da morto che lui da vivo». Beppe Grillo apre il suo spettacolo “Io sono un altro” al Teatro romano di Fiesole (Firenze), prima data del suo tour dopo l’appuntamento delle europee, con una serie di sltilettate contro il leader dei 5 stelle. Il presidente del Movimento Cinque stelle è stato al centro di varie battute dell’ideatore e fondatore M5s che è nato, ha detto scherzando, «perché io non dormivo», «perché ho le apnee e mi sveglio». «Conte deve capire che io sono essenziale e non so come andrà a fine con lui…», ha tra l’altro detto il garante.
Per Grillo «non è più il momento di gridare, è l’epoca di Conte, è una persona moderata. Il Movimento che abbiamo fatto forse non c’è più, dicono che forse siamo vaporizzati, forse è la parola giusta. Abbiamo fatto delle cose meravigliose». In Italia «non abbiamo più lo “psiconano”», così Grillo chiamava Silvio Berlusconi, «oggi abbiamo la psiconana, con dei tailleur terribili e le giacche che gli ha dato la Merkel», ha detto parlando di Giorgia Meloni. «Mi piace la psiconana – ha aggiunto -, ha anche senso dell’umorismo. La battuta che ha fatto a De Luca è stata strepitosa, l’avrei abbracciata. Dovremmo riconquistare un po’ di senso dell’umorismo, poi basta che parli 15 minuti con Conte e ti passa, perché è un accademico, un professore, un avvocato». Alle elezioni, ha osservato, ormai «il 50% delle persone non va a votare, loro hanno il 30%, che vuol dire il 30% del 50%. Noi abbiamo il 5%, ma è una democrazia?».
Per Grillo «quelli che sono andati a votare pensando di andare a votare e invece sono andati indietro di 70 anni. Forse il darwinismo è al contrario, ha selezionato i peggiori» e «tutti quelli che ho mandato a fanculo sono andati al governo». Poi un pensiero per l’ex sindaco di Torino: «L’Appendino è l’unica condannata per una disgrazia a Torino, il prefetto e il questore no, la polizia no». (ANSA).

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x