mercoledì, 03 Marzo
Ultimo aggiornamento alle 7:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

I guru del marketing e i cugini sardi

Gli anni passano, le polemiche restano e il turismo annaspa. Che ci si affidi ai guru della pubblicità o che si preferisca optare per strategie di marketing nostrane, il risultato sembra non cambia…

Pubblicato il: 29/07/2011 – 15:53
I guru del marketing e i cugini sardi

Gli anni passano, le polemiche restano e il turismo annaspa. Che ci si affidi ai guru della pubblicità o che si preferisca optare per strategie di marketing nostrane, il risultato sembra non cambiare: con il passare del tempo piuttosto che attirare turisti si calamitano solo critiche al vetriolo.
Eppure basterebbe rivolgere lo sguardo verso i “cugini” sardi per capire la differenza che passa tra la promozione dell’immagine fatta di slogan e le azioni concrete. Lo spot che gira da settimane su tutte le tv nazionali abbina a splendide immagini dell’isola una parola magica: bonus vacanze. Tanto basta a solleticare la curiosità del telespettatore stimolato a navigare, ancor prima che lungo le coste sarde, su internet per scoprire cosa si celi dietro quelle due parole.
Cosa si sono inventati nella regione governata da Cappellacci? Per destagionalizzare i flussi turistici e far fronte all’aumento delle tariffe del trasporto marittimo viene riconosciuto un buono del valore massimo di 90 euro a chi sceglie la Sardegna come meta delle sue vacanze e decide di fare le valigie entro il 3 luglio. Non sarà l’idea del secolo ma certamente rappresenta un’inversione di tendenza. Una volta tanto i contributi (due milioni stanziati dalla giunta regionale sarda) vanno ai turisti per attenuare i costi del caro-traghetto. E in Calabria? Che bonus dovremmo prevedere per risarcire le orde di coraggiosi che affrontano l’incerto cammino della Salerno-Reggio Calabria o salgono su vagoni ferroviari che, a queste latitudini, sono sempre più simili a carri bestiame? Davvero non c`è prezzo. Allora mettiamo da parte i ragionamenti su brand, marketing strategico e massimi sistemi e investiamo qualche euro in più in infrastrutture e servizi, per evitare che la vacanza in Calabria si trasformi in un percorso a ostacoli. Anche perché, non se ne abbiano a male i creativi, non c`è migliore pubblicità di un turista soddisfatto.

Barbara Talarico

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb