Ultimo aggiornamento alle 14:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

"Albachiara", slitta la sentenza

TORINO Nel marzo dello scorso anno ci fu un litigio fra due consiglieri comunali, ad Alessandria, durante la seduta di una commissione consiliare: l`episodio, oggi, è entrato in un`aula del Tribuna…

Pubblicato il: 05/10/2012 – 20:21
"Albachiara", slitta la sentenza

TORINO Nel marzo dello scorso anno ci fu un litigio fra due consiglieri comunali, ad Alessandria, durante la seduta di una commissione consiliare: l`episodio, oggi, è entrato in un`aula del Tribunale di Torino perché la Procura del capoluogo piemontese ritiene che possa rafforzare le prove d`accusa al processo “Albachiara”, relativo alla presenza della `ndrangheta nel Basso Piemonte. Uno dei protagonisti della lite fu Giuseppe Caridi, all`epoca consigliere del Pdl, imputato con l`accusa di essere il primo personaggio politico a essere stato direttamente affiliato alla `ndrangheta (una cosa che, secondo quanto risulta agli inquirenti, è praticamente senza precedenti nella storia dell`organizzazione criminale).
Caridi, in quell`occasione, avrebbe scagliato una sedia addosso al collega: questi, però, non presentò denuncia e i pm, adesso, sono convinti che intorno alla vicenda si fosse creato un clima di velate intimidazioni di tipo mafioso. Per questo, oggi, hanno chiesto al giudice Massimo Scarabello – che deciderà lunedì – di inserire nel fascicolo le carte relative a una serie di accertamenti svolti dalla Procura torinese. Il processo “Albachiara” riguarda 16 imputati. Per Caridi i pm avevano chiesto sei anni e otto mesi di carcere. Oggi era prevista la sentenza, ma la mossa a sorpresa della Procura ha provocato uno slittamento.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb