Ultimo aggiornamento alle 11:14
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Calabria in piena recessione»

CATANZARO Pur in un quadro generale di preoccupante recessione, la Calabria presenta dati ancor più allarmanti, secondo quanto segnala l`ufficio studi di Unicredit (praticamente il maggiore istitut…

Pubblicato il: 01/04/2013 – 8:28
«Calabria in piena recessione»

CATANZARO Pur in un quadro generale di preoccupante recessione, la Calabria presenta dati ancor più allarmanti, secondo quanto segnala l`ufficio studi di Unicredit (praticamente il maggiore istituto di credito italiano).
In questo primo trimestre 2013, infatti, l’indicatore UniCredit-RegiosS di attività economica della Calabria risulta ulteriormente in calo registrando variazioni decisamente negative (-2,3% nel mese di febbraio su base annua).
Dall’analisi delle variabili che concorrono alla costruzione dell’indicatore emergono segnali preoccupanti: Premesso che il peso del commercio estero sull’economia regionale è poco rilevante, nel terzo trimestre del 2012 si registra un aumento delle esportazioni (+14,8%) rispetto al corrispondente periodo del 2011, e, seppure più contenuto, delle importazioni (+7,4%). Il deficit della bilancia commerciale è pari a 58,5 milioni di euro e corrisponde al 64,4% delle esportazioni del trimestre stesso.
Le immatricolazioni di nuove auto risultano in forte contrazione su base annua anche nel mese di marzo (-22,8%), ma a febbraio (data di aggiornamento dell’indicatore) il calo era stato di quasi il 27%.
Risultano preoccupanti e decisamente negativi i dati del mercato del lavoro che già per il terzo trimestre del 2012 segnalavano come gli occupati totali diminuiscono su base annua, -3,7% (pari a quasi 21.700 unità in meno) e la riduzione ha interessato tutti i settori di attività economica: si contraggono gli addetti nell’industria (-12%, 12.730 unità), in agricoltura (-10,1%, 6.870 unità) e nei servizi (-0,5%). Il tasso di attività aumenta (+2,5%) e quello di occupazione si riduce (-1,6%). Il tasso di disoccupazione passa dal 10,7% del terzo trimestre del 2011 al 18,1% del primo trimestre del 2013, con un aumento del 7,4% su base annua.
Sempre rispetto al corrispondente periodo del 2011 le imprese attive risultano stabili, calano le nuove iscritte (-7,5%) e crescono le cessate (+7,4%). (0090)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x