Ultimo aggiornamento alle 16:42
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Processo contro le cosche delle Preserre, le richieste dell'accusa

VIBO VALENTIA Una condanna all’ergastolo e altre pene variabili dai sei mesi ai 10 anni sono state chieste nel processo d’appello nei confronti dei presunti esponenti delle cosche della ‘ndrangheta…

Pubblicato il: 18/06/2014 – 16:50
Processo contro le cosche delle Preserre, le richieste dell'accusa

VIBO VALENTIA Una condanna all’ergastolo e altre pene variabili dai sei mesi ai 10 anni sono state chieste nel processo d’appello nei confronti dei presunti esponenti delle cosche della ‘ndrangheta delle Preserre vibonesi. Le richieste di condanna sono state avanzate dal sostituto procuratore generale, Marisa Manzini, nel corso del processo in corso davanti ai giudici della Corte d’Assise d’appello di Catanzaro. La condanna all’ergastolo è stata chiesta per Vincenzo Loielo, di 67 anni, accusato del duplice omicidio di Rocco Maiolo ed Emanuele Fatiga. In primo grado Loielo era stato assolto dal duplice delitto ed era stato condannato a 5 anni di reclusione per associazione per delinquere di tipo mafioso. Le altre richieste di condanna riguardano: Damiano Zaffino 2 anni; Enzo Taverniti 3 anni; Piero Sabatino 8 anni (quattro anni e cinque mesi in primo grado solo per il reato di droga); Rocco Oppedisano 3 anni; Francesco Maiolo 4 anni; Angelo Maiolo 8 anni; Giuseppe Larobina, 2 anni; Michele Ganino, sei mesi; Antonino Forastefano 10 anni e 4 mesi (tre anni in primo grado).

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x