Ultimo aggiornamento alle 14:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Callipo va alla guerra: «Se non si vota è colpa di Oliverio»

CATANZARO «Alla fine, se le elezioni dovessero ulteriormente slittare e non tenersi a ottobre, la responsabilità politica ricadrà su Mario Oliverio». È quanto afferma, in una dichiar…

Pubblicato il: 30/08/2014 – 16:33
Callipo va alla guerra: «Se non si vota è colpa di Oliverio»

CATANZARO «Alla fine, se le elezioni dovessero ulteriormente slittare e non tenersi a ottobre, la responsabilità politica ricadrà su Mario Oliverio». È quanto afferma, in una dichiarazione, Gianluca Callipo, candidato alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione. «È di domino pubblico che Franco Corbelli – prosegue Callipo – ha presentato la sua candidatura alle primarie istituzionali con il solo scopo di fare da sponda a Oliverio, verso il quale aveva già espresso pubblicamente pieno appoggio qualche settimana fa. Nel timore che le primarie saltassero, quindi, Corbelli ha cercato di blindare la consultazione sfruttando esclusivamente per fini di parte una legge regionale. Un giochetto che costerà ai calabresi circa 2 milioni di euro, ma soprattutto determinerà lo slittamento delle elezioni, consentendo a una giunta di centrodestra ormai abusiva e fuori legge di continuare a governare adottando atti e provvedimenti illegittimi, con tutti i danni che ciò comporterà in futuro quando questi saranno impugnati».
«È evidente a tutti – sostiene ancora Callipo – quanto sia pretestuosa e strumentale la volontà di Corbelli di svolgere in perfetta solitudine le primarie istituzionali. Lui dice che è una forma di rispetto verso i 3.347 sostenitori che hanno sottoscritto la sua candidatura, ma se ne infischia degli altri 2 milioni di calabresi che saranno costretti a versare un euro a testa per le sue smanie di protagonismo. Dopo le sue
dichiarazioni la Stasi ha preso la palla al balzo e ha confermato che le elezioni si allontanano, in un gioco di sponda vergognoso. Ma c’è ancora la possibilità di andare al voto a ottobre, se Oliverio, che ha spinto Corbelli a far scattare questo corto circuito, ora lo facesse desistere. In caso contrario, si assumerà la pesantissima responsabilità di aver offerto un alibi straordinario al centrodestra, permettendogli
di restare al governo nonostante sia ormai delegittimato dai fatti, dalle leggi e dal buonsenso. Chiediamo alla presidente Stasi, quindi, di destinare i 2 milioni di euro necessari per le primarie all’istituzione di borse di studio per gli studenti universitari calabresi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x