Ultimo aggiornamento alle 22:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Si continua a riunire la cabina di regia senza invitare la Regione»

CATANZARO «Nessuna vis polemica, ma appare strano che il governo, in riferimento alle problematiche dei lavoratori precari e di quelli in mobilità, continui a riunire una cabina di regia per la Cal…

Pubblicato il: 17/10/2014 – 13:41

CATANZARO «Nessuna vis polemica, ma appare strano che il governo, in riferimento alle problematiche dei lavoratori precari e di quelli in mobilità, continui a riunire una cabina di regia per la Calabria senza avere mai invitato la Regione». Lo dichiara – si legge in una nota dell’ufficio stampa della giunta – la presidente facente funzioni della Regione Calabria Antonella Stasi. «Nulla in contrario alla presenza di Mario Oliverio e dei parlamentari all’incontro – prosegue Stasi – ma non ci si dica poi che l’esito della riunione è stato positivo e che la colpa per questo stato di cose deve ricadere sulla Regione. Nessuno ci crede, nemmeno loro stessi. Da parte nostra c’è la ferma volontà ad affrontare tutti i problemi così come stiamo facendo tutti i giorni con senso di responsabilità e disponibilità anche nei confronti di un governo che non è stato molto dialogante con noi. Diamo ancora una volta la nostra massima disponibilità a sederci attorno ad un tavolo, ma spero che qualcuno finalmente lo ammetta che ad oggi le solite riunioni e cabine si sono dimostrate improduttive. Abbiamo appreso positivamente – prosegue Stasi – che il governo, nella nota, si sia detto “disponibile a considerare nuovi bisogni, comunque con la compartecipazione della Regione, e ad assumere le iniziative necessarie”. Ci chiediamo però quando. Lo ribadisco, ad oggi, non siamo stati mai chiamati e i precari attendono da tempo risposte da Roma. La Regione Calabria con la legge 1 dello scorso 13 gennaio, è stata la prima a legiferare verso l’obiettivo della stabilizzazione dei precari. Oggi, come afferma lo stesso Delrio, il decreto attende ancora di diventare attuativo e forse lo sarà a fine anno. Questo governo regionale è stato sempre responsabile in tema di precari offrendo, in più occasioni aiuto e soccorso al governo centrale, anticipando, quando è stato possibile, ingenti risorse per far fronte alla mobilità con fondi che ci auguriamo verranno presto restituiti. E la realta’ delle cose fatte non puo’ essere nascosta o, peggio ancora, mistificata».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x