Ultimo aggiornamento alle 12:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Colpo alle cosche del Comasco e del Lecchese, i nomi dei 40 arrestati

MILANO I carabinieri stanno eseguendo, nelle province di Milano, Como, Lecco, Monza-Brianza, Verona, Bergamo e Caltanissetta un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa su richiesta …

Pubblicato il: 18/11/2014 – 6:59
Colpo alle cosche del Comasco e del Lecchese, i nomi dei 40 arrestati

MILANO I carabinieri stanno eseguendo, nelle province di Milano, Como, Lecco, Monza-Brianza, Verona, Bergamo e Caltanissetta un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Milano, nei confronti di 40 indagati per associazione mafiosa, estorsione, detenzione e porto abusivo di armi.
Al centro delle indagini del Ros dei carabinieri che hanno portato a 40 arresti in varie regioni italiane, ci sono tre gruppi della ‘ndrangheta radicati nel Comasco e nel Lecchese, con diffuse infiltrazioni nel tessuto locale e saldi collegamenti con le cosche calabresi di origine. Sono stati anche documentati i rituali mafiosi per il conferimento delle cariche interne e le modalità di affiliazione. La stessa Ilda Boccassini, alla guida della Dda milanese, ha ribadito che «per la prima volta abbiamo sentito» il giuramento «dalla voce dei mafiosi», mentre in precedenza era sempre stato raccontato negli interrogatori dai boss. «E qui non siamo in Calabria ma nella ridente provincia del nord dove sono state individuate le ‘mangiate’», cioé i summit di ‘ndrangheta.

La Procura di Milano ha ottenuto dal gip Simone Luerti l’emissione delle misure cautelari nell’ambito del procedimento “Insubria”, l’ideale prosecuzione dell’operazione “Fiori nella notte di San Vito”, che oggi ha portato alla disarticolazione dei locali di Fino Mornasco, Calolziocorte, Cermenate. L’indagine “Insubria” era nata negli ultimi mesi del 2012 ed è stata condotta dal Ros di Milano, comandato dal tenente colonnello Giovanni Sozzo, già al Ros di Palermo, dove si occupò dell’inchiesta e dell’analisi sui “pizzini” di Bernardo Provenzano e poi, sempre al Ros, a Catanzaro, dove ha maturato la sua esperienza proprio nella lotta alla ‘ndrangheta.

 

Ai domiciliari vanno Giuseppe Bersani, Renato Miranti e Michelangelo Panuccio. Il gip ha invece disposto la custodia in carcere per:

ADDUCI Angiolino, nato a Grisolia, CS, il giorno 08/02/1951;

BRUZZESE Raffaele, nato a Grotteria (RC) il 25/11/1964;

BUTTÀ Giovanni, nato a Caronia (ME) il 23/11/1962;

CHlNDAMO Michelangelo, nato a Palmi (RC) il 02/11/1953;

CONDÒ Antonio, nato a Lecco (LC) il 07/02/1970;

CONDÒ Ivan, nato a Lecco (LC) il 15/08/1975;

CONDÒ Marco, nato a Lecco (LC) il 23/07/1971;

GALLO Fortunato, nato a Giffone (RC) il 04/01/1952;

GENTILE Antonio, nato a Cittanova (RC) il 04/05/1976;

GOZZO Rosario, nato a Giffone (RC) il 07/01/1964;

IACOPETTA Salvatore, nato a Locri (RC) il 21/05/1975;

LAMANNA Domenico, nato a Laureana di Borrello (RC) il 21/02/1950;

LAROSA Michelangelo, nato a Giffone (RC) i131.10.1971;

LAROSA Salvatore, nato a Cantù (CO) il 07/04/1978;

MANDAGLIO Antonio, nato a Giffone (RC) il 01/03/1954;

MANDAGLIO Bartolomeo, nato a Giffone (RC) il 24/10/1958;

MANDAGLIO Luca, nato a Lecco (LC) il 12/10/1984;

MARINARO Giovanni, nato a Caronia (ME) il 06/02/1960;

MERCURI Antonino, nato a Giffone (RC) il 03/10/1950;

MERCURI Bruno, nato a Giffone (RC) il 20/07/1952;

MONTAGNESE Nicholas, nato a Lecco il giorno 11/12/1992;

MONTELEONE Giuseppe, nato a Cinquefroncli (RC) il 21/10/1989;

PANUCCIO Albano, nato a Oggiono (LC) il 30/04/1981;

PANUCCIO Antonino, nato a Giffone (RC) il 01/06/1957;

PAVIGLIANITI Marco, nato a Cantù (CO) il 01/07/1984;

PETROLO Francesco, nato a Giffone (RC) il 15/04/1958;

PUGLISI Giovanni, nato a Cantù (CO) il 23/04/1994;

PUGLISI Giuseppe, nato a Messina (ME) il 20/08/1961;

RULLO Alfredo, nato a Giffone (RC) il 13/10/1955;

RULLO Luciano, nato a Como (CO) il 12/09/1967;

SCALI Giuseppe Salvatore, nato a Grotteria (RC) il 25/03/1936;

VALENTE Ivano Bartolomeo, nato a Cinquefrondi (RC) il 17 /05/1989;

VALENTE Salvatore Pietro, nato a Taurianova (RC) il 31107/1966 ;

VARRONE Vittorio, nato a Belcastro (CZ) il 04/12/1973;

nonché (dalla richiesta integrativa del 4.11.2014)

AMBESI Pasquale, n. Oppido Mamertina (RC), il 3.12.1959;

GRECO Giuseppe, n. Como, il 29.6.1983;

SCIACCA Filippo, n. Giffone (RC), il 2.3.1963.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x