Ultimo aggiornamento alle 13:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Maltempo, Oliverio chiede finanziamenti immediati per le aree colpite

CATANZARO Il governatore della Calabria, Mario Oliverio, alla luce dei danni provocati dal maltempo, ha avuto i contatti necessari con la struttura di missione per il rischio idrogeologico di Palaz…

Pubblicato il: 02/02/2015 – 10:44
Maltempo, Oliverio chiede finanziamenti immediati per le aree colpite

CATANZARO Il governatore della Calabria, Mario Oliverio, alla luce dei danni provocati dal maltempo, ha avuto i contatti necessari con la struttura di missione per il rischio idrogeologico di Palazzo Chigi, al fine di ottenere il finanziamento immediato di interventi, progettati e in attesa di finanziamento, nelle aree maggiormente colpite. Oggi, nel corso dell’incontro già programmato a Roma con la Struttura di missione ministeriale diretta da Erasmo d’Angelis, sarà discussa la possibilità del finanziamento immediato di un intervento di sistemazione dei canali di raccolta delle acque nella frazione Foresta di Petilia Policastro, che si aggiunge a un altro intervento già appaltato nel centro storico dello stesso comune per il quale il presidente, nella veste di commissario straordinario per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, autorizzerà l’inizio dei lavori.

Sarà discussa anche la possibilità di finanziamento di un intervento strutturale di difesa costiera, anch’esso già progettato dalla Regione, nelle aree prospicienti il litorale di Diamante gravemente danneggiato dalla mareggiata di sabato. Nei prossimi giorni, inoltre, all’esito della ricognizione in corso su tutto il territorio regionale da parte del dipartimento Lavori pubblici, la giunta regionale richiederà al governo lo stato di emergenza per poter dare ristoro ai lavori di somma urgenza eseguiti dagli enti locali e ai danni subiti dai privati.

Resta ferma la massima allerta per elevato rischio valanghe che è stata diramata dal Soccorso alpino di Calabria e Basilicata nella serata di domenica, in particolare a destare la preoccupazione dei responsabili del Soccorso è il massiccio del Pollino dove una valanga di grande dimensioni sul monte Sirino ha divelto i piloni della seggiovia. I forti venti, spiega il Soccorso alpino in una nota, «hanno creato dei accumuli di neve sui crinali opposti creando un vero e proprio pericolo valanga». Quindi il consiglio agli escursionisti a usare la massima prudenza, soprattutto in quota e ove possibile di evitare escursioni fintanto che le condizioni meteorologiche non miglioreranno.

Secondo quanto previsto dagli esperti di 3BMeteo per le prossime ore l’intera Italia meridionale sarà ancora inserita in una circolazione depressionaria alimentata da correnti fredde provenienti dalla Francia.

Il tempo resta instabile con rovesci e temporali che in alcuni casi potrebbero concretizzarsi in grandine soprattutto sulla costa tirrenica e piogge intermittenti nelle zone interne con nevicate fino a 700-900 metri tra Calabria e Sicilia, localmente sul cosentino. Le temperature saranno ulteriormente in calo rispetto ai valori medi stagionali. Venti moderati-tesi occidentali. Mari molto mossi. Inoltre anche per quanto riguarda il resto della settimana si preannuncia un clima fortemente invernale per la discesa di un nuovo nucleo di aria polare che da martedì darà vita ad una circolazione di bassa pressione sul bacino del Mediterraneo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x