Ultimo aggiornamento alle 18:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Pd: la sicurezza del territorio è una priorità

SERSALE “La messa in sicurezza del territorio è una priorità per l’amministrazione provinciale di Catanzaro sin dal suo insediamento. Non possiamo parlare di infrastrutture, e quindi di crescita ec…

Pubblicato il: 15/02/2015 – 18:13
Pd: la sicurezza del territorio è una priorità

SERSALE “La messa in sicurezza del territorio è una priorità per l’amministrazione provinciale di Catanzaro sin dal suo insediamento. Non possiamo parlare di infrastrutture, e quindi di crescita economica e sviluppo soprattutto delle aree interne, se non risaniamo il territorio dal dissesto idrogeologico e non tuteliamo i cittadini che vi risiedono”. E’ quanto ha affermato il presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, partecipando a un convegno – è scritto in un comunicato dell’ente – organizzato dal circolo del Pd di Sersale, sul tema delle infrastrutture e della sicurezza del territorio, alla presenza del presidente del consiglio regionale Antonio Scalzo. “L’amministrazione provinciale – ha aggiunto Bruno – sta affrontando una fase molto delicata, come tutte le Province d’Italia, ma noi siamo un ente sano la cui stabilità non è a repentaglio. La riforma Delrio andrà ad archiviare la Provincia per come siamo abituati a conoscerla, impostando un nuovo Ente intermedio. Da anni non si parlava di Area Vasta, se non in maniera superficiale. Ma resta da impostare un complesso lavoro organizzativo e progettuale che guardi allo sviluppo del territorio con competenze da definire e riempire di contenuti”. “Mobilità, edilizia scolastica e pubblica istruzione, ambiente e protezione civile: sono queste – ha sostenuto Bruno – le deleghe di cui si occuperà il nuovo ente intermedio e, se non si procede con attenzione e senza spezzare la catena della sussidiarietà, il peso della mancanza di un’adeguata definizione di risorse e funzioni ricadrà proprio sui Comuni. Abbiamo gia’ intavolato con l’Osservatorio regionale delle Province un ragionamento con il presidente Oliverio che deve portare la Regione a dare alle Province funzioni e risorse, così come abbiamo chiesto ad Oliverio di chiudere la stagione dei commissariamenti nel settore del disseto idrogeologico perché i commissari che si sono susseguiti hanno fallito. Ci sono risorse bloccate per 220 milioni di euro, la Provincia aspetta la realizzazione di 36 progetti già finanziati. Con enormi sforzi economici abbiamo avviato la pulizia dei fiumi in numerosi comuni, individuati sulla base di criteri oggettivi ad un tavolo tecnico tenuto in Prefettura. Stiamo reperendo altre risorse: gli interventi per la tutela del territorio sono da sempre in cima alle nostre priorità. Siamo vicini alle aree interne e ai piccoli Comuni che devono essere adeguatamente seguiti e rappresentanti per scongiurare l’isolamento”. “Il presidente del consiglio regionale, Antonio Scalzo – è scritto nel comunicato – di ritorno da Bruxelles ha rimarcato come le aree interne possono diventare oggetto di attenzione a livello europeo e la loro valorizzazione oggetto di una riuscita progettualità che deve vedere protagonisti gli amministratori locali. Partiamo, quindi, dalla cultura dello stare insieme per creare un percorso valido e riuscito di azioni concrete finalizzate al rilancio e allo sviluppo delle aree interne”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x