lunedì, 08 Marzo
Ultimo aggiornamento alle 23:32
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Antimafia, Dieni: «È diventata criminale grazie alla politica»

REGGIO CALABRIA «La politica riesce a trasformare anche l’antimafia in un’attività criminale». Così la deputata del Movimento 5 Stelle commenta i blitz della Guardia di finanza a Palazzo Campa…

Pubblicato il: 10/03/2016 – 12:16
Antimafia, Dieni: «È diventata criminale grazie alla politica»

REGGIO CALABRIA «La politica riesce a trasformare anche l’antimafia in un’attività criminale». Così la deputata del Movimento 5 Stelle commenta i blitz della Guardia di finanza a Palazzo Campanella per trovare e acquisire tutti i documenti riguardanti finanziamenti elargiti alle associazioni antimafia e utilizzati per finalità private.
«Che l’antimafia per alcuni fosse diventata un sistema per fare business si sapeva – continua la parlamentare –, ma che addirittura si sia trasformata in un sistema per alimentare clientelismo e regalie pubbliche è francamente troppo. Sono nauseata da questo sistema di clientelismo legato a doppio filo alla politica che riesce a corrompere a far marcire anche l’afflato più nobile dell’associazionismo e della rivolta civile alla criminalità. In questo modo politica e la parte marcia dei corpi intermedi, che hanno deciso di speculare sull’antimafia fanno squadra e passano all’incasso. In giorni in un’epoca in cui la ‘ndrangheta alza più che mai la testa e lancia la propria sfida al vivere civile, le istituzioni calabresi si trovano ancora una volta disarmate, perché devastate dai partiti che, non accontentandosi di ambiguità e connivenze, estendono i loro interessi, attraverso gli amici degli amici, che già inquinano l’associazionismo antimafia. Sarebbe poco credibile asserire che i finanziamenti non siano erogati secondo logiche legate a quelle dell’appartenenza politica e della lottizzazione, che contaminano come un cancro ogni tentativo della Calabria di articolare un dibattito e battaglie autenticamente estranee ad interessi di parte».
«Inutile dire – termina la parlamentare – che attendiamo che la magistratura compia il suo lavoro e faccia pulizia, per preservare tutto ciò che c’è di buono – ed è moltissimo – nelle associazioni e nel volontariato. Pretendere un’azione del genere dalla politica sarebbe una pia illusione. Come dice il proverbio, “cambiano i suonatori ma la musica è sempre la stessa”».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb