Ultimo aggiornamento alle 22:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Minacce via web a Barbanti. Che reagisce: «Questo lo spessore dei fan del M5S»

ROMA «La minaccia come simbolo del basso spessore politico ed intellettuale di molti dei sostenitori e tifosi del M5S. Questo è l’esempio calzante dell’Italia che, evidentemente, immaginano e forma…

Pubblicato il: 16/03/2016 – 17:11
Minacce via web a Barbanti. Che reagisce: «Questo lo spessore dei fan del M5S»

ROMA «La minaccia come simbolo del basso spessore politico ed intellettuale di molti dei sostenitori e tifosi del M5S. Questo è l’esempio calzante dell’Italia che, evidentemente, immaginano e formano nelle convinzioni dei militanti i modi di fare e i messaggi dei “guru”. I quali, mi auguro, non intendano i cittadini solo come gregge da governare e da punire violentemente nel caso non si rispettino i loro diktat». Così, in un intervento su Facebook, l’ex deputato M5s Sebastiano Barbanti, passato nei giorni scorsi al Pd, replica ai messaggi di insulti e di vere e proprie minacce. «Mi aspetto, che per amore della democrazia e della verità, pur nel loro diritto di dissentire dalla mia scelta, prendano le distanze da tali modi di fare. E mi aspetto che lo facciano anche i loro rappresentanti istituzionali. Altrimenti ciò che si sta operando apparirà inequivocabilmente come il lavaggio del cervello, attuato attraverso il web, affinché si annienti ogni confronto democratico e lo si sostituisca con l’insulto, la minaccia violenta – ed in futuro chissà cos’altro – per chi dissente e si allontana dal verbo del “Sacro Blog”. Ero assolutamente consapevole che la mia scelta mi avrebbe esposto alla possibilità di ricevere critiche, ma in merito agli insulti e ai comportamenti incivili – di cui purtroppo per un lungo periodo ho sottovalutato la portata anti-democratica – voglio precisare che da oggi in poi non tollererò, né potrei farlo anche solo per rispetto dei miei familiari, nella maniera più assoluta». Barbanti acclude a titolo d’esempio un post indirizzatogli da un certo Ivan dai toni deliranti: «Il mio più caro augurio a te di poterti vedere malato, di vedere i tuoi familiari in chemioterapia, di poterti incontrare per strada ed ammazzarti come un maiale, lurido infame, fai solo venire voglia di scannarti mentre sei appeso a testa in giù, ma tranquillo, se ti vedrò per strada non la scampi, vado in galera ma ti strappo il cuore e te lo ficco in c…».

LA SOLIDARIETÀ DEL PD «Le minacce ricevute su Facebook dall’ex 5 stelle Sebastiano Barbanti per essere passato al Pd, a cui va la nostra solidarietà, mostrano la viltà di persone che delle minacce e della violenza sul web fanno il loro passatempo preferito. Invito pertanto i colleghi del M5S a dissociarsi da tali minacce e a esprimere la loro solidarietà a Barbanti. Purtroppo non è la prima volta che si assiste a simili comportamenti». È quanto afferma, in una nota, Lorenzo Guerini, vicesegretario del Partito democratico. «La mia solidarietà – ha scritto su Twitter il segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno – e quella dei democratici calabresi a Sebastiano Barbanti vittima di vergognosi attacchi su Facebook. #Vergogna5stelle».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x