Ultimo aggiornamento alle 18:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

“Job center”, in Aula la suocera e la mamma del pentito Paura

COSENZA «Mia figlia litigava spesso con il marito perché era stufa di quella vita e di vedere quella gente. Anche perché il marito non era molto presente nella vita di coppia». Così la signora Silv…

Pubblicato il: 28/06/2016 – 14:04
“Job center”, in Aula la suocera e la mamma del pentito Paura

COSENZA «Mia figlia litigava spesso con il marito perché era stufa di quella vita e di vedere quella gente. Anche perché il marito non era molto presente nella vita di coppia». Così la signora Silvana Scola, la mamma di Ester Mollo, ha definito i rapporti tra la figlia e il pentito Marco Paura, sentita dai giudici del Tribunale di Cosenza nell’ambito del processo “Job center”, scaturito dall’inchiesta che lo scorso settembre sgominò un’organizzazione dedita allo spaccio di droga nella città dei Bruzi e collegata al clan degli Zingari.
Sul banco degli imputati i tre che hanno scelto il rito ordinario. Si tratta di Ester Mollo (sposata con il pentito Marco Paura imputato nello stesso procedimento e già giudicato in abbreviato dal gup di Catanzaro), Michele Branca e Francesco Gamba. La mamma di Ester Mollo (difesa dall’avvocato Emanuela Capparelli) rispondendo alle domande del pm Domenico Assumma ha precisato che a casa della figlia e di Marco Paura a volte lei trovava Celestino Abbruzzese e Anna Palmieri, imputati e giudicati in abbreviato nello stesso procedimento. Un contesto familiare descritto anche dalla signora Gemma Porco, mamma di Marco Paura che ha ribadito come sia lei che sua nuora dicevano a Marco Paura di cambiare vita, di essere un marito più presente e di non «frequentare più cattive compagnie». La mamma di Marco Paura era a conoscenza che il figlio faceva spaccio di droga e si è sempre opposta a queste scelte.
Sono stati sentiti anche due poliziotti che hanno individuato le voci venute fuori dalle trascrizioni delle intercettazioni. Il processo è stato aggiornato al prossimo 12 luglio quando inizierà l’esame degli imputati che vorranno sottoporsi a interrogatorio. Ester Mollo si sottoporrà ad esame in videoconferenza e si terrà anche il controesame del marito Marco Paura.

mi. mo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x