Ultimo aggiornamento alle 12:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Acquaformosa, tutto pronto per il Festival delle Migrazioni

Tutto pronto ad Acquaformosa, nel Cosentino, per la prima giornata del Festival delle Migrazioni che, anche quest’ anno, offrirà un cartellone pieno di eventi per tutti. Il Festival sarà l’occasion…

Pubblicato il: 17/08/2016 – 11:10
Acquaformosa, tutto pronto per il Festival delle Migrazioni

Tutto pronto ad Acquaformosa, nel Cosentino, per la prima giornata del Festival delle Migrazioni che, anche quest’ anno, offrirà un cartellone pieno di eventi per tutti. Il Festival sarà l’occasione per riflettere sulla tematica dei migranti e, allo stesso tempo, un modo per far conoscere il modello Acquaformosa, quel modello virtuoso di accoglienza e solidarietà. Anche quest’anno la manifestazione è salita alla ribalta nazionale e anche quest’anno ha subito attacchi da parte di Matteo Salvini e dei suoi seguaci: «Atti in perfetto stile Salvini – commenta l’assessore all’Accoglienza del Comune di Acquaformosa e delegato per l’Immigrazione della Regione Calabria, Giovanni Manoccio – ovvero parole impregnate d’odio e che hanno come finalità la sola istigazione al razzismo. Non ci ribassiamo a certi livelli d’ignoranza, non perdiamo tempo con chi, evidentemente, non conosce, o fa finta di non conoscere, la parola pace. Abbiamo più volte invitato Salvini e i suoi a venire ad Acquaformosa per scoprire in concreto questa realtà, per toccare con mano il nostro modello virtuoso di accoglienza e integrazione riconosciuto ed apprezzato a livello nazionale ed europeo. Ma non hanno il coraggio di accettare il confronto non fanno altro nascondersi dietro un mucchio di parole, perché di contenuti non ne hanno e non ne hanno mai avuti. Forse perché hanno la consapevolezza che venendo ad Acquaformosa perderebbero anche le parole. O forse perché non hanno voglia di farsi una cultura. Salvini -conclude Manoccio – invece di mettere la camicia della polizia, avrebbe potuto mettere la maschera di arlecchino oppure di Giangiurgolo (maschera calabrese) più consona al personaggio che quotidianamente interpreta». Primo ospite del Festival sarà Mimmo Lucano, sindaco di Riace, consacrato dalla rivista americana Fortune come uno dei 50 uomini più potenti al mondo per il suo impegno in pratiche d’accoglienza. Il 19 spazio alla musica con il concerto di Eugenio Bennato, il 20 e il 21 si parlerà di accoglienza alla presenza, tra gli altri, dell’europarlamentare Andrea Cozzolino e del presidente della Regione, Mario Oliverio. Il 22 giornata anti-Salvini con concorso dedicato e, la sera, concerto di Mimmo Cavallaro. Serata conclusiva il 23 agosto. Nel corso delle serate si terranno laboratori per grandi e piccini, ci sarà la proiezione di alcuni film e cene etniche. Il tutto in nome della solidarietà e della pace.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb