Ultimo aggiornamento alle 13:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Già tempo di transumanza a Cosenza

COSENZA C’eravamo tanti odiati. Ma è acqua passata, ormai. Giovanni Cipparrone (ex Sel, poi Pse) e Francesca Malizia (eletta con Ncd, vicina a Katya Gentile) non sono ancora con tutte e due i piedi…

Pubblicato il: 27/09/2016 – 11:27
Già tempo di transumanza a Cosenza

COSENZA C’eravamo tanti odiati. Ma è acqua passata, ormai. Giovanni Cipparrone (ex Sel, poi Pse) e Francesca Malizia (eletta con Ncd, vicina a Katya Gentile) non sono ancora con tutte e due i piedi in maggioranza, ma di certo sono molto più vicini al sindaco Mario Occhiuto rispetto ai proclami di guerra dell’ultima campagna elettorale.  Le prove tecniche di intesa sono andate avanti nel corso di queste settimane in maniera (quasi) sotterranea. Oggi, invece, è arrivata la stretta di mano che suggella un’intesa che porta due degli eletti dello schieramento che sosteneva la corsa a sindaco di Enzo Paolini a fare fronte comune con il centrodestra di Occhiuto.
Il sindaco incassa e gode. Dopo i primi scricchiolii della maggioranza, andati in scena dopo la nomina dei componenti del suo staff, il nuovo step consente di guardare al futuro con maggiore serenità. «È stato un incontro costruttivo che apre una nuova fase di collaborazione oltre qualsiasi divisione ideologica, grazie, soprattutto, al dialogo che appartengono al sindaco Occhiuto», il commento entusiasta dei due consiglieri comunali. «Abbiamo voluto portare all’attenzione del sindaco Occhiuto – hanno affermato Cipparrone e Malizia – alcune problematiche che riscontriamo attraverso il confronto quotidiano con la gente. In particolare, si è discusso delle barriere architettoniche purtroppo ancora presenti nelle scuole e sul territorio urbano. Nello specifico, ad esempio, abbiamo richiesto un intervento per l’istituto elementare di via De Rada e immediatamente, già in nostra presenza, Occhiuto si è attivato contattando il dirigente preposto al settore». «Il sindaco Mario Occhiuto, da par suo, – si legge in una nota del portavoce del primo cittadino – ascoltato le istanze dei due consiglieri relativamente, anche, al Centro storico e ai disagi riscontrati in alcuni giorni riguardo la raccolta differenziata, esponendo le azioni che l’amministrazione da lui guidata, dopo il periodo di gestione commissariale che ha giocoforza limitato le attività ai soli servizi essenziali, sta mettendo in campo per una riqualificazione cittadina a 360 gradi». «La strada che vogliamo percorrere è questa – hanno chiosato Cipparrone e Malizia – Ovvero lavorare sulle basi di una collaborazione per dare puntuali risposte ai cittadini».   

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x