Ultimo aggiornamento alle 22:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Asp Cosenza, al via il processo sul “caso Campanella”

COSENZA Ha preso il via, nell’aula 9 del Tribunale di Cosenza, il processo a carico dell’ex commissario dell’Asp, Gianfranco Filippelli, accusato di abuso d’ufficio. La vicenda riguarda l’assunzion…

Pubblicato il: 01/12/2016 – 9:48
Asp Cosenza, al via il processo sul “caso Campanella”

COSENZA Ha preso il via, nell’aula 9 del Tribunale di Cosenza, il processo a carico dell’ex commissario dell’Asp, Gianfranco Filippelli, accusato di abuso d’ufficio. La vicenda riguarda l’assunzione del giornalista Mario Campanella. Le indagini sono partite da un esposto presentato dal giornalista Campanella, difeso dall’avvocato Sergio Campanella, in attesa di stabilizzazione da parte dell’Asp di Cosenza dopo la vittoria in diversi contenziosi. In particolare, secondo l’accusa in una delibera dello scorso 7 ottobre Filippelli revocò la conciliazione giudiziaria firmata davanti al giudice del lavoro di Cosenza tra il giornalista e il direttore facente funzioni dell’Asp, Luigi Palumbo, nella quale si riconosceva a Campanella il diritto alla stabilizzazione in cambio della rinuncia a ogni pretesa economica per decine di migliaia di euro. Campanella ha impugnato l’atto e ha presentato denuncia in Procura.
La conciliazione era stata decisa dopo che il Tribunale di Roma aveva dato ragione all’Inpgi, in un contenzioso contro l’Asp, condannando l’azienda al pagamento di circa 30mila euro di contributi poiché le prestazioni di Campanella erano state riconosciute come subordinate. Una conciliazione che Filippelli avrebbe confermato con un altro documento emesso il 24 giugno, come si evince dalla delibera che ha poi revocato. Per il giudice la transazione non poteva essere revocata in autotutela con la delibera incriminata.
Giovedì mattina il collegio (presieduto dal giudice Enrico Di Dedda, a latere Marletta e Formoso) ha aperto il dibattimento. Il pm Giuseppe Visconti ha prodotto tutta la documentazione relativa alla vicenda. Il legale di Campanella, l’avvocato Sergio Campanella ha prodotto inoltre una pec inviata dal giornalista all’Anac in cui evidenziata la mancata esecuzione della transazione. E si è riservato poi di depositare anche gli articoli di stampa sul caso. La difesa di Filippelli, rappresentata dagli avvocati Nicola Rendace e Iolanda Giordanelli, ha avanzato le richieste di prova. Il processo è stato aggiornato al prossimo 4 aprile quando saranno ascoltati i primi testimoni dell’accusa, ovvero gli avvocati Lauricella dell’ufficio legale dell’Asp e l’avvocato Brogno, legale dell’Azienda sanitaria.

Mirella Molinaro
m.molinaro@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x