Ultimo aggiornamento alle 22:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«Un'operazione-verità sull'Asp di Cosenza»

COSENZA Giuseppe Giudiceandrea non arretra. Anzi, rilancia con una lettera inviata al presidente della commissione Sanità del consiglio regionale. Oggetto: l’avvio «di un’indagine conoscitiva sull’…

Pubblicato il: 27/03/2017 – 13:19
«Un'operazione-verità sull'Asp di Cosenza»

COSENZA Giuseppe Giudiceandrea non arretra. Anzi, rilancia con una lettera inviata al presidente della commissione Sanità del consiglio regionale. Oggetto: l’avvio «di un’indagine conoscitiva sull’operato dell’Asp di Cosenza e del suo direttore». In attesa di capire quando il manager verrà audito in commissione di Vigilanza, il capogruppo dei Democratici Progressisti preme per avviare una verifica parallela sul lavoro portato avanti nella più grande Azienda sanitaria calabrese.
Secondo Giudiceandrea, la commissione Sanità dovrebbe richiedere «chiarimenti ovvero esibizione documenti relativi alla presunta situazione di incompatibilità, o al suo contrario, del dottore Raffaele Mauro a ricoprire l’incarico di direttore generale dell’Asp di Cosenza; delucidazioni sulla situazione dei lavoratori precari dell’Asp di Cosenza, nonostante l’indagine del nucleo della Guardia di Finanza di Cosenza; precisazioni circa l’avviso pubblico a selezione per assunzione a tempo pieno e indeterminato di 49 posti riservati alle categorie di cui all’articolo 1 comma 1, della legge 12.03.1999, n. 68 di varie qualifiche». E ancora, nell’elenco predisposto dal capogruppo dei Dp compare la «richiesta di chiarimenti circa le cause e liquidazioni di somme a favore del dottore Pietro Filippo (membro dello staff del direttore generale) e spiegazioni sulla liquidazione di 100 mila euro a favore del dottore Pietro Filippo, e sul contemporaneo mancato rinnovo delle terapiste a favore delle bambine e dei bambini dell’associazione mamme di Gaia e non solo».
Last but not least, Giudiceandrea chiede alla commissione Sanità di fare luce «sull’assenza dell’atto aziendale dell’Asp di Cosenza; sull’inesistenza di qualsivoglia forma di concertazione degli atti aziendali con i sindacati, dirigenti di area o di settore; sulle modalità del pre bando per il servizio 118».
Insomma, c’è quanto basta per rendere impegnative le prossime settimane dei componenti dell’organismo guidato dal dem Michele Mirabello.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x